Streaming
Sei in: Home > Articoli > Arte e Cultura > “Vox City Guide”, la nuova app turistica dell’Umbria

“Vox City Guide”, la nuova app turistica dell’Umbria

Entro la fine dell’anno la nuova applicazione turistica dell’Umbria fornirà la mappatura di circa cento siti storici.

“Vox City Guide”, la nuova applicazione turistica sviluppata in Umbria, vuole unire “in un unico strumento, attraverso una mappa geolocalizzata completamente offline, che cioè non consuma traffico telefonico e che funziona tramite gps, tutte le informazioni culturali e non di cui il turista necessita”. Con queste parole Edoardo Ceccarelli, presidente della Techno guide srl, azienda che ha sviluppato l’applicazione, ha descritto “Vox City Guide”. Al momento l’applicazione è disponibile solo per la città di Assisi, ma gli sviluppatori hanno spiegato che entro la fine dell’anno saranno mappati circa centro siti storici, artistici e culturali della Regione. “Vox City Guide” sarà disponibile per i turisti di tutto il mondo che potranno avere una guida della regione a portata di mano.

L’applicazione è stata presentata a Perugia da Elio Epifani e Fabio Primerano, rispettivamente presidente e amministratore delegato di Vox spa, la multinazionale ideatrice della tecnologia dell’audioguida digitale. L’app funziona così: si seleziona il sito di interesse, l’applicazione calcola l’itinerario per raggiungerlo e una volta arrivati si apre una schermata che contiene le principali informazioni sul luogo o sul monumento. Il testo viene letto da una voce registrata, proprio come un’audioguida. I testi sono stati scritti dagli archeologi Marco Pagliaro e Daniele Cresta, e sono disponibili anche in inglese, francese, spagnolo e tedesco, così come le voci registrate. “I testi non si soffermano solo sui dettagli tecnici del monumento ma cercano di trasportare il turista, quasi fosse uno story telling, nel contesto storico del sito che sta visitando”, ha aggiunto Ceccarelli.