Sei in: Home > Articoli > Ambiente > Volpe incastrata in una rete da calcio salvata dai volontari

Volpe incastrata in una rete da calcio salvata dai volontari

 

Due ragazzi notano quello che pensavano fosse un cane in difficoltà, poi scoprono che è una volpe

Siamo soliti leggere storie di salvataggi di animali abbandonati, maltrattati o rimasti incastrati in strani e pericolosi luoghi. I protagonisti di queste vicende, il più delle volte sono dei cagnolini. La brutta avventura a lieto fine che vi raccontiamo oggi, invece, è quella che ha avuto come protagonista una Volpe. Due ragazzi nei pressi del campo di calcio di Cavallino, in provincia di Lecce, hanno notato una palla di pelo marrone che era rimasta incastrata nella rete di una porta di un campo da calcio. Preoccupati per quello che credevano fosse un cane, gli adolescenti si sono avvicinati per sincerarsi di quello che era accaduto.  Arrivati vicino alla porta, i due ragazzi hanno capito di essersi sbagliati. Quello che da lontano sembrava un cagnolino, in realtà era una giovane volpe. Non sapendo quale fosse il modo giusto di intervenire, i due hanno deciso di contattare, tramite una chiamata di emergenza, i Vigili Urbani che a loro volta hanno contattato i volontari del Nogra di Lecce e i Vigili del Fuoco. Arrivati sul posto, i soccorritori hanno subito notato le disperate condizioni in cui si trovava quel povero animale. Quando finalmente gli operatori sono riusciti a liberarla, la piccola volpe, forse anche impaurita per quello che le era accaduto, si è mostrata molto irrequieta seppur molto stanca.  Un’agonia fortunatamente durata solamente pochi minuti. La volpe ha fatto pochi metri per scappare via e poi si è girata verso i suoi soccorritori, quasi incredula del bellissimo gesto che le ha permesso di salvarsi. In questi giorni in zona rossa, questa parte della città non è molto frequentata. Se i due ragazzi, che hanno ritrovato l’animale, non avessero fatto partire i soccorsi, l’animale non ce l’avrebbe fatta. Per Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, ancora una volta la collaborazione di più enti e cittadini ha permesso il salvataggio di una vita, in tempi brevissimi.

Ecco il link del video del salvataggio: https://youtu.be/KkiDhrg2tL8