Sei in: Home / Edizioni Locali / Bologna / Vettel: “avrei voluto conoscere Enzo Ferrari”

Vettel: “avrei voluto conoscere Enzo Ferrari”

Vettel: “avrei voluto conoscere Enzo Ferrari”, “il suo spirito è presente ovunque a Maranello”

“Dal primo giorno in cui sono entrato in Ferrari, alla fine del 2014, ho sentito che lo spirito del fondatore, lo spirito di Enzo Ferrari, era presente ovunque a Maranello. Io sono nato nel 1987, solo un anno prima della morte di Ferrari, per cui naturalmente non ho mai potuto conoscerlo di persona, e oggi posso solo immaginare come sarebbe stato il nostro incontro. Ma so che avrei davvero voluto conoscerlo, perché secondo me era una persona speciale, un uomo con una visione”.

Sono queste le parole di Sebastian Vettel raccolte dalla “Gazzetta di Modena” e riportate dall’ANSA, a trent’anni dalla morte di Enzo Ferrari. Infatti, egli morì il 14 agosto 1988.

Così ha continuato il pilota della Ferrari: “La gente che lavora qui, indipendentemente dal ruolo che svolge, sente questa presenza e lavora con più passione. È questo che rende speciale guidare per la Ferrari, che rende il Cavallino diverso da ogni altro team: la Ferrari è un mito per tutti (…), considero un privilegio e un onore essere un pilota titolare della Scuderia”.

Check Also

Terremoto nel riminese, nessun danno a persone o edifici

Il terremoto ha avuto come epicentro la zona di Santarcangelo di Romagna Solo tanta paura nel primo …