Breaking News Streaming
Sei in: Home > Edizioni Locali > Roma > Una lite tra senza fissa dimora finisce con un accoltellato. La Polizia di Stato arresta un cittadino straniero 36enne per tentato omicidio.

Una lite tra senza fissa dimora finisce con un accoltellato. La Polizia di Stato arresta un cittadino straniero 36enne per tentato omicidio.

La segnalazione della sala operativa giunta alle volanti riferiva di uno straniero riverso a terra con numerose ferite da taglio nei pressi del lungomare Americo Vespucci.

Sul posto gli agenti del Reparto Prevenzione Crimine e del commissariato Lido sono riusciti immediatamente a risalire all’autore dell’accoltellamento, un senza fissa dimora che da tempo dormiva all’interno di uno stabilimento balneare in disuso.

F.M., 36 enne slovacco, già noto alle Forze dell’Ordine, dopo aver assistito all’ennesima lite tra due conviventi ha cercato di bloccare un uomo di origini marocchine che aveva colpito al volto la propria compagna utilizzando un coltello.

La donna ha riferito agli investigatori che aveva avuto una lite con il compagno durante la quale l’aveva aggredita con un violento pugno al volto. A questo punto, un uomo, nel tentativo di aiutarla colpiva l’aggressore con un coltello da cucina ferendolo gravemente.

F.M. è stato rintracciato all’interno della baracca in cui viveva in evidente stato di ebrezza, dove veniva rinvenuto il coltello utilizzato per l’aggressione. Arrestato dovrà rispondere di tentato omicidio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *