Streaming
Sei in: Home > Articoli > Cronaca > Umbria, arrestato il segretario del PD e un assessore regionale

Umbria, arrestato il segretario del PD e un assessore regionale

Il segretario del Partito Democratico Gianpiero Bocci e l’assessore regionale alla Salute Luca Barberini sono stati arrestati dalla Gdf.

Alcune irregolarità in un concorso per assunzioni in ambito sanitario. È questa la scoperta fatta dai militari della Guardia di Finanza, che nelle ultimissime ore ha portato all’arresto del segretario del Pd dell’Umbria Gianpiero Bocci e l’assessore regionale alla Salute e coesione sociale Luca Barberini. I due sono ai domiciliari, così come il direttore amministrativo dell’Azienda ospedaliera, e il suo direttore generale Emilio Duca. L’inchiesta è coordinata dalla Procura di Perugia, e coinvolge, oltre alle suddette personalità politiche, anche sei dirigenti dell’azienda ospedaliera. I reati ipotizzati sono, a vario titolo, abuso d’ufficio, rivelazione del segreto d’ufficio, favoreggiamento e falso.

Tuttavia, la presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini ha espresso parole di serenità e disponibilità a collaborare con i magistrati. “Quest’oggi mi è stata notificata dalla procura della Repubblica di Perugia una richiesta di acquisizione di atti nell’ambito di una indagine preliminare relativa a procedure concorsuali in capo ad una Azienda sanitaria umbra”, ha comunicato. “Ho offerto la mia massima collaborazione personale e istituzionale all’attività dei rappresentanti dell’autorità giudiziaria. Sono assolutamente tranquilla e fiduciosa nell’operato della magistratura, nella certezza della mia totale estraneità ai fatti e ai reati oggetto di indagine”.