ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
mercoledì 17 Agosto 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

Turismo lento: il trend che ha conquistato il Salento Turismo lento: una filosofia di viaggio

In un mondo che va sempre di fretta e che tende a prendere sottogamba le ricchezze che si hanno a portata di mano, prende sempre più piede il turismo lento.

Le vacanze sono il momento ideale per imparare nuovamente a gustarsi le cose, ad immergersi nei posti che si visitano, ad entrare in contatto con le bellezze più veraci di un territorio.

Il Salento è un territorio bellissimo, conosciuto soprattutto per il mare da favola che bagna le sue coste. Grazie anche alla sua antica tradizione, riconoscibile in uno stile di vita ben definito, si presta perfettamente al turismo lento.

Una filosofia di viaggio che si allontana dalle mete turistiche più blasonate e che ci proietta nell’essenza del territorio e della sua squisita quotidianità.

Andiamo a scoprire quali sono alcune delle migliori attività per i turisti alla ricerca di questo nuovo trend.

Soggiorno in abitazioni tipiche

Partiamo dal soggiorno. Come abbiamo accennato, uno dei punti forti di questa terra è il suo stupendo mare. Ad oggi, infatti, sono tanti gli operatori turistici e le realtà turistiche presenti sul territorio, che propongono immobili “a pelo sull’acqua”.
Né è un esempio Barbarhouse, tour operator che propone tante case vacanza in Salento sul mare e soluzioni d’affitto tra le più richieste. Svegliarsi al mattino con la visuale del mare sconfinato, respirare i suoi profumi e lasciarsi addormentare accompagnati dai suoi suoni regolari davvero non ha prezzo.

In alternativa potremo soggiornare in un’abitazione tipica realizzata interamente con la pietra a secco, una lamia o una pajara. Queste costruzioni tipiche nascono come rifugi per i contadini e le loro famiglie e sono lontani parenti dei trulli. Sempre più spesso vengono restaurate per offrire ogni comfort a chi vuole vivere un’esperienza a pieno contatto con la tradizione del territorio.

Trekking e passeggiate in bicicletta

Le campagne del Salento sono davvero molto caratteristiche. Un paesaggio unico, fatto di muretti a secco, antiche masserie, fichi d’india e alberi di olivo, da percorrere a piedi o in bici. In Salento esistono 4 percorsi ciclo-turistici che ci porteranno a scoprire alcuni dei punti panoramici più spettacolari della costa.

Alla scoperta degli antichi mestieri

Tra i trend più in voga vi sono i tour volti a scoprire da vicino i mestieri tipici della zona che si tramandano di generazione in generazione. Nei borghi cittadini potremo così osservare gli antichi maestri lavorare la cartapesta. Con delle tecniche ben definite, questi artisti hanno elevato il loro mestiere allo status di arte, ricreando praticamente ogni cosa nei minimi dettagli.

La lavorazione della ceramica e l’artigianato tessile sono altri due punti forti del turismo lento volto a scoprire il volto più intimo di questa terra.

Turismo eno-gastronomico

Come non parlare della tradizione culinaria del Salento. Il turista moderno è alla ricerca di un approccio esperienziale. Alcuni tour in particolare ci permetteranno di affiancare alcune cuoche “veraci” di questa terra che ci insegneranno a preparare i piatti tipici più rappresentativi, tra cui la “pitta di patate”, le “sanne ncannulate”, “ciceri e tria”, etc. Il tutto accompagnato da un ottimo vino locale.

Cosa stiamo aspettando? Il Salento, in tutta la sua autenticità e bellezza, è pronto ad accogliere anche noi!