Streaming
Sei in: Home > Articoli > Curiosità > Turismo in Umbria, 2018 da record

Turismo in Umbria, 2018 da record

Il bilancio sul turismo in Umbria della presidente della regione Catiuscia Marini e del vicepresidente e assessore al Turismo Fabio Paparelli.

All’alba del 2019, la presidente della regione Umbria Catiuscia Marini e il vicepresidente e assessore al Turismo Fabio Paparelli hanno disegnato un bilancio del turismo regionale dell’anno passato. Come riportato in una nota rilasciata sul portale della regione, i due dicono chiaramente che il 2018 è stato un anno da record “in termini di flussi turistici”. Il positivo andamento delle presenze in Umbria, specialmente durante le festività natalizie, mostrano chiaramente che l’Umbria è “tornata ad essere considerata e apprezzata come meta ideale”. Il dato, inoltre, segna una definitiva chiusura della “fase negativa seguita agli eventi sismici del 2016”.

“In questi giorni stiamo assistendo in quasi in tutto il territorio, a un considerevole afflusso di turisti attratti dalle nostre città d’arte, dai tanti eventi, da una terra che offre una ‘emozione unica’, come ricorda la campagna che la Regione ha promosso a livello nazionale”, spiegano Marini e Paparelli. “I dati ancora parziali ci consentono di prevedere pressoché ovunque un pieno recupero per il settore, con un ritorno, se non il superamento, degli eccellenti risultati dei flussi turistici pre-sisma. Nelle festività in corso abbiamo superato i flussi del 2015 quando si parlò di boom in Umbria di presenze”.

La ripresa del turismo è dovuta anche al “lavoro di squadra che abbiamo fatto per riposizionare l’immagine dell’Umbria sui mercati nazionali e internazionali, con la programmazione di campagne, strutturali, mirate ad attrarre l’attenzione di diversi target di riferimento e diffuse con molteplici strumenti, attività ed anche eventi speciali”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *