ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
giovedì 30 Giugno 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

Turismo: Fedriga, accordo con Costa apre tutto Fvg ai croceristi

Bini, partnership si inserisce in un momento di grande crescita
del turismo regionale

Trieste, 21 giu – “Un’importante partnership strategica che
permetterà ai numerosi croceristi che sbarcano a Trieste di
conoscere le eccellenze enogastronomiche e culturali della
regione. Si tratta di un altro importante risultato conseguito
sull’onda della campagna ‘Io sono Friuli Venezia Giulia’,
attraverso la quale abbiamo canalizzato le risorse facendo massa
critica e promuovendo il territorio a livello internazionale”.

Lo ha detto oggi il governatore Massimiliano Fedriga che assieme,
tra gli altri, all’assessore regionale Sergio Emidio Bini e al
sindaco di Trieste Roberto Dipiazza, ha presentato l’iniziativa
‘Il Friuli Venezia Giulia sale a bordo di Costa Crociere’. Il
progetto, realizzato in collaborazione con PromoTurismoFVG,
prevede la proposta dell’enogastronomia regionale nel menù
(curata dallo chef Kevin Gaddi) a bordo delle navi, la promozione
di escursioni con allo studio mete come il Collio, l’area
archeologica di Aquileia, il territorio del Carso e, infine,
concerti musicali ad hoc nei teatri storici più rappresentativi
della regione.

Come ha sottolineato l’assessore Bini, va messo in evidenza il
grande lavoro fatto per arrivare a questo accordo di
collaborazione tra Costa e la Regione, “soprattutto in
considerazione della diffidenza che in certi ambienti veniva
alimentata sulla potenzialità delle crociere per lo sviluppo del
turismo a Trieste. Una potenzialità oggi avvalorata dalle cifre
in costante crescita e dall’opportunità che un numero
significativo di persone visiti le località, le aree monumentali
e le bellezze ambientali dell’intero territorio regionale”.

“Questa iniziativa – ha aggiunto – si inserisce in un momento di
grande sviluppo del settore turistico del Friuli Venezia Giulia.
Ha pagato l’aver dato impulso fin dall’inizio del mandato a una
promozione spinta che ha raggiunto quote significative di
mercato, facendo conoscere un’offerta complessiva che in passato
non era stata sufficientemente veicolata al di fuori dei confini
regionali”.

“I numeri dicono – ha concluso Bini – che siamo cresciuti in
maniera importante e che ci stiamo proiettando a diventare una
delle regioni più ricercate d’Italia. Questo testimonia che siamo
sulla strada giusta, valorizzando al meglio le peculiarità di un
territorio che oggi ha nel turismo un vero fattore strategico di
sviluppo economico in un quadro in cui i margini di crescita sono
ancora ampi”.
ARC/GG/pph