ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
martedì 28 Giugno 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

Trasporto: Pizzimenti, debutta in Val Degano il bus a chiamata

Il nuovo servizio sperimentale partirà il 20 giugno
Tolmezzo, 14 giu – Partirà il prossimo 20 giugno il nuovo
servizio sperimentale di trasporto a chiamata di Tpl Fvg, UD on
Demand, che servirà ad ampliare e migliorare il servizio di
trasporto pubblico per i cinque Comuni della Val Degano
(Comeglians, Prato Carnico, Ovaro, Rigolato e Forni Avoltri). Le
fermate già esistenti potranno essere utilizzate per accedere al
nuovo servizio, 34 quelle nuove per collegare le località non
servite dai mezzi pubblici.
A darne conto, oggi nella sede della Comunità di montagna della
Carnia a Tolmezzo, è stato l’assessore regionale alle
Infrastrutture e Territorio Graziano Pizzimenti con gli
amministratori comunali coinvolti nel progetto.
“Si tratta di una piccola rivoluzione culturale, un passo
importante verso una diversa e più moderna idea di trasporto
pubblico che la Regione ha sempre sostenuto con convinzione e che
contribuisce a rafforzare il servizio nell’area. Basti pensare
che oltre alle fermate esistenti utilizzate anche per i servizi a
chiamata, ci saranno 34 nuove fermate in più che saranno
collegate da un servizio pubblico per la prima volta”.
“Oggi la tecnologia – ha proseguito l’assessore regionale –
consente di costruire un’offerta di mobilità non più passiva ma
personalizzata, più vicina alle esigenze delle persone, e al
contempo di razionalizzare i collegamenti nelle aree più
periferiche del territorio, dove la domanda è tradizionalmente
debole”.
L’esponente della Giunta regionale ha espresso un ringraziamento
alle Amministrazioni comunali per la fattiva collaborazione: “E’
fondamentale il ruolo dei Comuni anche nel coinvolgimento della
popolazione per introdurre le novità di un servizio che ha
accolto molte delle segnalazioni che sono arrivate dal territorio
per poter offrire le migliori soluzioni possibili”.
UD on Demand, come è stato spiegato, è nato per facilitare gli
spostamenti durante le fasce orarie poco frequentate e anche per
dare una risposta alle persone che vivono in zone poco
raggiungibili e collegate e che spesso possiedono anche ridotte
capacità motorie.
Per questo si è deciso di attivare in via sperimentale per dodici
mesi un nuovo servizio aggiuntivo, che inizialmente coinvolgerà
la Val Degano e poi si estenderà ad altre vallate carniche. I
normali servizi di linea nelle fasce orarie di punta per studenti
e lavoratori e negli altri orari non serviti dai servizi a
chiamata, continueranno a svolgersi regolarmente.
Il percorso è stato avviato a febbraio, dopo diverse riunioni tra
gli uffici regionali, Tpl Fvg e i singoli Comuni; un iter
necessario per affinare il progetto prima e presentarlo poi alla
cittadinanza e ai portatori d’interesse. L’analisi alla base
dello studio si è basata sui principali punti di riferimento del
territorio e dei servizi localizzati invece ad una certa distanza
dai Comuni serviti. Si è così passati ad identificare le
necessità degli utenti nel raggiungere uffici pubblici,
ambulatori, farmacie, mercati, esercizi commerciali e
associazioni di vario tipo.
I nuovi servizi, totalmente accessibili anche per le persone a
ridotta mobilità tramite l’utilizzo di mezzi attrezzati con
pedana per carrozzine, consentiranno una maggiore capillarità e
le fermate aggiuntive permetteranno di raggiungere circa 500
abitanti in più grazie alle nuove 17 località servite.
Il servizio di trasporto consentirà di spostarsi facilmente nelle
ore non di punta (dalle 8.30/9.00 alle 12.00 e dalle 15 alle 17)
dal lunedì al sabato, sia tra le frazioni del Comune sia tra due
Comuni diversi.
Sarà quindi possibile poi raggiungere la dorsale principale,
quella che viene attraversata dalla linea che collega Sappada a
Tolmezzo che verrà arricchita da una nuova corsa verso Nord alle
9.30 e verso Sud alle 11.
Nel dettaglio, i mezzi del servizio a chiamata saranno
prenotabili tramite call center o app in orari diversi in base al
paese interessato dal servizio: a Forni Avoltri e Comeglians il
lunedì mercoledì e venerdì dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 17, a
Comeglians e Rigolato il martedì giovedì e sabato dalle 8.30 alle
12 e dalle 15 alle 17, mentre a Prato Carnico e a Ovaro tutti i
giorni dal lunedì al sabato dalle 8.30 alle 12 e dalle 15 alle 17.
Sarà necessario scaricare la App UD on Demand, registrando il
profilo che poi verrà memorizzato per gli accessi successivi, per
prenotare l’indirizzo del punto di partenza e di arrivo, anche
selezionandoli sulla mappa, insieme agli orari e al numero dei
passeggeri.
L’utente avrà la possibilità di prenotare corse ricorrenti e
indicare anche la necessità di una sedia a ruote per persone con
difficoltà motorie. E’ sempre possibile, per chi non vuole
utilizzare la App, chiamare il call center al numero 040 9712344,
attivo tutti i giorni dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle
18.30.
Le corse potranno essere prenotate con largo anticipo ma sarà
fondamentale ricordare che saranno possibili solamente se la
prenotazione avviene fino a 3 ore prima dell’orario di partenza
richiesto.
Il servizio sarà effettuato da minibus adatti alle strade di
montagna e dotati di un allestimento idoneo ad accogliere persone
con ridotte capacità motorie. Il biglietto, del valore di 1,35
euro, potrà essere acquistato anche a bordo oppure in tutte le
rivendite autorizzate da TPL FVG e sarà utilizzabile per il solo
servizio a chiamata.
Le nuove fermate si trovano a Comeglians in località Maranzanis,
in Villaggio Braida e in località Braida mentre ad Ovaro ad
Entrampo. A Prato Carnico sarà invece possibile utilizzare la
navetta in tre diversi punti: Sostasio, Prico, Truia, Pradumbli,
Muliton e Prato.
A Rigolato invece a Tors, Givigliana, Ludaria in tre punti
differenti e poi Riciol, Stalis, Vuezzis, Soclap, Gracco e
Valpicetto.
Il percorso di utilizzo dei servizi a chiamata da parte della
popolazione sarà supportato da una specifica attività di
informazione da parte della cooperativa “Cramars”, che ha già
partecipato attivamente all’illustrazione del servizio alla
popolazione.
Fondamentale sarà anche la fase di monitoraggio, realizzata con
continuità lungo tutto l’anno di sperimentazione e che
consentirà, attraverso una continua condivisione con il
territorio, di affinare ulteriormente il servizio in corso di
realizzazione.
Tutte le informazioni sul servizio sono disponibili su
www.tplfvg.it
ARC/LP/pph