ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
giovedì 30 Giugno 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

Trasporti: Pizzimenti, Regione con Confapi per superare nodi categoria

Udine, 16 giu – “La Regione è consapevole delle difficoltà che
sta affrontando il settore degli autotrasporti a seguito della
pandemia, in particolare rispetto al caro carburanti e ai tempi
delle immatricolazioni. Per quanto di competenza
dell’amministrazione regionale ci stiamo attivando sia con la
motorizzazione centrale che a livello ministeriale”.
Lo ha detto l’assessore regionale a Infrastrutture e territorio,
Graziano Pizzimenti, intervenuto oggi a Udine alla riunione del
gruppo Trasporto e logistica Confapi Fvg presieduta da Denis
Durisotto, presidente di categoria.
“Il caro carburante – ha spiegato Pizzimenti – è un tema di
grande preoccupazione perché la Regione non ha grandi margini di
intervento, soprattutto rispetto ai costi per il trasporto
commerciale, mentre abbiamo agito ampiamnete sullo sconto
carburante per i privati. Ma la situazione attuale impone
interventi di governo se non addirittura a livello europeo”.
Un altro argomento affrontato nel corso dell’incontro è stato il
ritardo nei tempi di immatricolazione dei mezzi.
“L’efficienza dei servizi della Motorizzazione – ha sottolineato
l’assessore – è un altro nodo su cui spendiamo molta attenzione;
siamo consapevoli di alcuni disagi dovuti in primis alla carenza
di personale e al blocco dei concorsi durante la pandemia. È in
atto un concorso per quattro ingegneri meccanici che
subentreranno nelle posizioni lasciate libere dai pensionamenti.
Abbiamo anche richiesto a Roma lo sblocco degli uffici di
Codroipo che rappresentano un servizio essenziale per gli
autotrasportatori del territorio”.
Pizzimenti ha poi ricordato la destinazione di 200mila euro di
risorse regionali per il contributo al conseguimento della Carta
di qualificazione conducente (Cqc), indispensabile insieme alla
patente C o D, per diventare autotrasportatore su strada di merci
o viaggiatori. Il provvedimento è stato collegato in parte alla
sottoscrizione di un contratto con un’impresa del Friuli Venezia
Giulia ed è stato modificato per ampliare la platea dei
beneficiari.
Quanto al bilancio della movimentazione, Confapi ha rilevato
numeri confortanti di ripresa post pandemia. Dal 2019 al 2021 le
merci trasportate su gomma in Friuli Venezia Giulia sono passate
da 305mila a 325mila tonnellate su base annua.
ARC/GG/gg