Breaking News Streaming
Sei in: Home > Edizione Nazionale > Trapianto da vivente a Napoli

Trapianto da vivente a Napoli

Un padre ha donato un rene alla figlia, è il secondo trapianto da vivente che avviene all’ospedale Federico II di Napoli.

Un padre di 56 anni ha donato il rene alla figlia di 26. Si tratta del secondo trapianto dal vivo effettuato presso l’ospedale Federico II di Napoli.

La prima volta è avvenuto nello stesso ospedale nel 2003. La procedura per fare in modo che avvenga un trapianto di questo tipo è estremamente lunga.

Prima i medici che hanno da tempo il paziente in cura devono fare dei test clinici e psicologici. Infine, l’ultima parole spetta a un medico al di fuori dell’equipe di partenza, in modo da avere un parere il più neutro possibile.

Il professor Santangelo, che si è occupato dell’intervento, ha spiegato che: “Il trapianto da vivente è una procedura che esiste da tempo, l’ultimo eseguito alla Federico II e in Campania risale al 2003. Poi, purtroppo, problematiche di ordine organizzativo e legate al mancato rinnovo dell’autorizzazione hanno costretto alla sua sospensione. Oggi, grazie ad una minuziosa organizzazione, ad una perfetta integrazione tra le diverse competenze chiamate in campo, alla definizione di percorsi clinico-assistenziali particolarmente articolati ed all’acquisizione di competenze nelle tecniche chirurgiche mininvasive è stato possibile riattivare questa importantissima procedura”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *