ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
giovedì 29 Settembre 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

Terremoto in Molise, l’epicentro nella provincia di Campobasso

Ieri notte si è registrata una scossa di magnitudo 4.7, con epicentro nella provincia di Campobasso. È successo alle 23:48, molte persone sono uscite in strada.

Intorno alle 23:48 di ieri sera una scossa di terremoto ha colpito il Molise, ma il sisma si è sentito anche sulla costa adriatica. L’epicentro della scossa, di magnitudo 4.7, era nella provincia di Campobasso. Molte persone, tra residenti e turisti che si trovavano nella zona per le vacanze di Ferragosto, si sono riversate nelle strade. Stando ai primi dati diffusi dall’Ingv, l’epicentro è stato registrato a 6 chilometri da Montecifone, in provincia di Campobasso, ad una profondità di 19 chilometri. L’epicentro è lo stesso del sisma dello scorso 25 aprile. Si tratta della zona di Acquaviva Collecroce, a 35 chilometri a nord-ovest di Campobasso.

Pochi minuti dopo la prima scossa, il territorio del Molise ha tremato ancora per un secondo sisma, più lieve. La seconda scossa era di magnitudo 2.3, con epicentro a 5 km a sud-est di Palata (Campobasso). Ha colpito tutto il Basso Molise, tre minuti dopo la mezzanotte, e si è avvertita anche a Napoli e in altre città campane. “A Montecilfone, da una prima ricognizione, sono stati riscontrati lievi danni ad alcuni cornicioni”, ha detto il sindaco Franco Pallotta. Al momento non risultano gravi danni né a persone né a cose, ma continuano i controlli approfonditi delle autorità.