Streaming
Sei in: Home > Articoli > Cronaca > Tentato omicidio alle porte di Milano, arrestato cittadino cingalese

Tentato omicidio alle porte di Milano, arrestato cittadino cingalese

image_pdfimage_print

L’uomo, a seguito di una lite scaturita apparentemente per futili motivi, ha accoltellato un connazionale con una lama di 11 cm. La vittima è portata in ospedale e l’aggressore è stato arrestato.

La Polizia di Stato, con gli agenti della Squadra Mobile della Questura di Milano coordinata dalla locale Procura della Repubblica, lunedì 7 ottobre scorso ha eseguito un provvedimento di fermo di indiziato di delitto nei confronti di R.M.T.P., cittadino cingalese del ‘90, perché responsabile di tentato omicidio nei confronti di un connazionale di 22 anni. La vittima, incensurata e regolare sul territorio, è impiegato come magazziniere e l’aggressore, incensurato e regolare pure lui, lavora presso una cooperativa che fornisce cibo e bevande sui treni.

Nella notte tra sabato e domenica scorsi, mentre si trovava in compagnia di un gruppo di amici tutti originari della Sri Lanka, a seguito di una lite avvenuta apparentemente per futili motivi e dopo l’assunzione di alcool,  la vittima è stato ferita al basso ventre destro con un coltello di 11 cm. La lite e il successivo accoltellamento sono avvenuti in via Ciriè nel cortile di uno stabile dove, alle 02.30, circa è giunta una volante della Questura di Milano ed il 22enne è stato subito trasportato in codice rosso presso l’ospedale Niguarda, da dove è stato dimesso con una prognosi di 25 giorni. Le indagini condotte dai poliziotti della Squadra Mobile hanno consentito di individuare l’autore del tentato omicidio che, senza fissa dimora, lunedì è stato rintracciato e sottoposto al fermo convalidato ieri, a cui è seguita l’emissione dell’ordinanza di misura cautelare in carcere.