Streaming
Sei in: Home > Edizioni Locali > Super batterio, Saccardi: “Nessun allarme”

Super batterio, Saccardi: “Nessun allarme”

Da Novembre 2018 sono stati registrati 64 casi di persone infette 546 portatori in tutta la Regione, ma Saccardi dice che non c’è nessun allarme.

In Toscana è arrivato un super batterio da New Delhi. Da Novembre 2018 ci sono stati 64 casi e 546 portatori sani in tutta la Toscana.

Tuttavia, l’assessore toscano alla Salute, Stefania Saccardi ha dichiarato che: “I numeri sono sporadici e non sono tali da rappresentare un allarme anche se ci inducono naturalmente a fare molta attenzione e adottare strumenti e azioni affinché il batterio venga gestito nel modo migliore. Da novembre a oggi sono stati registrati 64 casi infetti con presenza confermata di batterio nel sangue, e 546 portatori in tutta la Toscana.

L’infettivologo Danilo Tacconi, ha spiegato che: “Si tratta di un batterio che esiste ovunque in Italia, ma nella nostra regione i numeri sono un po’ più alti. È un batterio che spesso si trova nell’intestino delle persone che hanno usato antibiotici, e per i portatori non viene previsto niente mentre gli infetti vengono sottoposti a terapie”.

In caso di sepsi “la mortalità può arrivare al 40%-45%. A essere colpiti sono pazienti fragili che per motivi di salute sono stati sottoposti a prolungate terapie antibiotiche, interventi chirurgici, oppure sono immunodepressi per la chemioterapia o grandi ustionati. Per evitare la trasmissione è necessario porre grande attenzione all’igiene personale del paziente e dei familiari e negli ospedali è necessario isolare i pazienti”.