Sei in: Home > Articoli > Cronaca > Stuprata e gettata dal sesto piano: orrore a Mogadiscio

Stuprata e gettata dal sesto piano: orrore a Mogadiscio

Viene scaraventata dalla finestra dopo essere stata stuprata, l’orrore a Mogadiscio dove è morta una 19enne.

Una ragazza di 19 anni, Hamdi Mohamed, è morta dopo essere stata stuprata e scaraventata giù dal sesto piano di un albergo di Mogadiscio, in Somalia, nel quartiere di Waberi, nel Central Deistrict Business della capitale del paese africano. L’autopsia effettuata sul corpo della vittima ha confermato i segni di abusi sessuali da parte dei suoi aggressori e sul caso è in corso un’indagine della polizia locale.

L’episodio, avvenuto lo scorso 11 settembre, ha avuto un forte impatto sulla popolazione somala che è scesa in piazza a Mogadiscio in sostegno della famiglia Mohamed, per chiedere una soluzione rapida del caso. La polizia ha fatto sapere che quattro sospetti sono stati arrestati in relazione al raccapricciante stupro e all’omicidio della ragazza. Anche sui social la vicenda ha suscitato clamore. Numerosi commenti di affetto e vicinanza per la famiglia della vittima sono stati condivisi con l’hashtag #JusticeForHamdi, diventato popolare su Twitter.

Il fenomeno dei rapimenti e delle aggressioni sessuali in Somalia ha subito un notevole incremento negli ultimi tempi.

Se a questo si aggiunge che non ci sono leggi specifiche che sanzionino i reati di molestie sessuali appare evidente come in molti si possano sentire legittimati a compiere episodi simili.

image_pdfimage_print