Breaking News Streaming
Sei in: Home / Archivio / Stop al Biocidio: in piazza per dire no alle ecoballe

Stop al Biocidio: in piazza per dire no alle ecoballe

Diverse associazioni e movimenti sono scese in piazza per dire che occorre dire stop al biocidio, rimuovere le ecoballe e bonificare siti inquinati

Due giorni fa una folla ha marciato per le strade del napoletano per dire Stop al Biocidio. I rappresentanti di associazioni e movimenti campani hanno organizzato un corteo per chiedere più risultati e una maggiore attenzione all’inquinamento. Da Battipaglia all’area vesuviana, passando per il giulianese e la provincia di Caserta, la folla ha chiesto di rimuovere subito le ecoballe. In più, è necessario accelerare le procedure di bonifica delle zone inquinate.

Il corteo rivolge un pensiero anche alle vittime dell’inquinamento. Sono state ricordate le persone decedute per patologie legate a fattori ambientali dannosi. Primi tra tutti, i rifiuti speciali e pericolosi non smaltiti correttamente, abbandonati in alcune zone della provincia di Napoli. In segno di protesta, i manifestanti hanno lanciato dei sacchetti: “Abbiamo voluto restituire alla Regione quello che ci è stato lasciato”. La folla si è spostata davanti all’ingresso secondario del Palazzo della Regione, dove decine si sacchetti si sono accumulati. Alcuni manifestanti hanno acceso dei fumogeni, ma, nel suo complesso, la manifestazione per dire stop al biocidio si è svolta serenamente.