Sei in: Home > Edizioni Locali > Bologna > Stadio Modena, richiedono asilo volontari ventenni

Stadio Modena, richiedono asilo volontari ventenni

Stadio Modena, richiedono asilo volontari ventenni, complimenti ricevuti dai giocatori del Modena Calcio

Provengono da Gambia, Ghana, Nigeria e Bangladesh i richiedenti asilo perlopiù ventenni che in questi giorni stanno contribuendo alla sistemazione dello stadio Braglia a Modena, come opera di volontariato.

Dunque, i primi a complimentarsi con loro per l’impegno che hanno dimostrato sono stati proprio i giocatori del nuovo Modena FC 2018; questa è la formazione che ripartirà dalla serie D dopo il recente fallimento. Nello specifico, prima di partire per il ritiro di Montefiorino, lunedì scorso, i giocatori “canarini” hanno voluto posare per alcune foto insieme ai giovani richiedenti asilo intenti a svolgere attività di volontariato al Braglia.

Infatti, nello stadio modenese di viale Monte Kosica, già da qualche giorno tredici richiedenti asilo attualmente ospitati in Centri di accoglienza, gestiti da Porta Aperta, Caleidos e Fondazione Ceis, sono al lavoro per pulizie a bordo campo e tinteggiatura degli ingressi alle sedute.