ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
mercoledì 5 Ottobre 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

Ssgombero alloggio scuola “Virgilio IV”, aggredito vigile urbano: ex custode condannato a 4 mesi

Contenuto della Pagina

Ssgombero alloggio scuola “Virgilio IV”, aggredito vigile urbano: ex custode condannato a 4 mesi

La Polizia Locale di Napoli del Reparto Tutela Patrimonio è intervenuta presso l’alloggio in uso all’ex custode dell’Istituto Comprensivo Virgilio IV in Via Labriola a Scampia, coadiuvati dal Commissariato Scampia e dal Reparto Mobile Carabinieri, per l’esecuzione dell’ordinanza di sgombero dovuta ad un’occupazione abusiva. I vigili urbani, sentito anche il parere dei sanitari preliminarmente convocati per accertare che non vi fossero motivi ostativi che pregiudicassero l’esecuzione dell’intervento, hanno intimato all’ex custode, N.C. napoletano di anni 70, ad abbandonare l’alloggio. L’ attività condotta da personale esperto della Municipale è stata eseguita in modo pacato per convincere l’interessato a lasciare gli alloggi in modo pacifico e volontario. L’ex custode, però, ha estratto dalla tasca della giacca un coltello a serramanico e puntandoselo alla gola ha minacciato gesti autolesionistici: il Funzionario della Polizia Locale, Responsabile delle operazioni, ha cercato di dissuaderlo dal compiere violenza contro se stesso, ma dopo diverse trattative non andate a buon fine, approfittando di un attimo di distrazione del soggetto, ha afferrato l braccio del custode nel tentativo di disarmarlo. Durante la fase concitata e vistosi disarmato, N.C, ha sferrato una testata al volto del funzionario della Municipale provocandogli escoriazioni al naso e la rottura dell’arcata sopraccigliare con la conseguenza di una copiosa perdita di sangue con prognosi di 5 giorni salvo complicazioni. Gli agenti della Polizia Locale hanno quindi fermato il soggetto che è stato poi arrestato. All’atto della perquisizione è stato rinvenuto un ulteriore coltello all’interno della tasca della giacca. Il magistrato di turno ha disposto il rito direttissimo al termine del quale l’ex custode è stato condannato a 4 mesi pena sospesa. Il Sindaco Gaetano Manfredi e l’Assessore alla Sicurezza Antonio De Iesu hanno espresso vivo apprezzamento per la determinazione ed il coraggio manifestato nella circostanza dagli Agenti e dagli Ufficiali della Polizia Municipale nell’ottica condivisa di operare per ripristinare il rispetto della legalità.