ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
domenica 26 Giugno 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

Sport. Entro fine anno il bando per riqualificare il centro sportivo Scarioni del Municipio 9

 

Milano, 15 giugno 2022 – Sarà oggetto di un importante intervento di riqualificazione il complesso sportivo che comprende la piscina Scarioni, nel Municipio 9. L’intenzione dell’Amministrazione comunale è di procedere con un Partenariato Pubblico Privato, per recuperare e riportare in attività il centro balneare di via Valfurva.

Il project financing è stato già presentato.

Il progetto prevede la demolizione dell’edificio su via Valfurva e di quello ad angolo con via Val Maira, oltre che la realizzazione di un edificio di tre piani fuori terra e un piano interrato con funzioni legate al centro sportivo e di un parcheggio. L’edificio che affaccia su via Val Maira sarà recuperato e adibito a usi in parte legati al centro sportivo in parte destinati a spazi polivalenti e incubatore di aziende.

Si prevede, inoltre, il mantenimento e la manutenzione dell’edificio parallelo a via Carlo Girola adibito a spogliatoio/tribuna e dell’edificio a sud-ovest.  

Con la rimozione di una vasca, saranno ridefiniti gli spazi esterni e ridisegnati quelli a verde.

Gli spazi esterni che saranno fruibili da tutti i cittadini, anche senza abbonamento, sono: due piscine esterne, ampia zona verde, aree pedonali e di parcheggio con pannelli fotovoltaici annesse al centro, che si aggiungono alle due piscine interne.

È, infine, prevista la gestione dell’edificio multifunzionale adiacente al centro sportivo, che sarà ristrutturato per fornire al quartiere e alla città uno spazio di incontro, collaborazione, integrazione e pratica di particolari discipline sportive.

L’obiettivo è proporre un’offerta sportiva più ampia e articolata, con attività specifiche per i ragazzi durante il pomeriggio e lo svolgimento di campus estivi.

Il costo dell’intervento è stimato in 17,8 milioni circa di euro.

Entro la fine dell’anno è prevista la pubblicazione del bando di gara finalizzato a recepire ulteriori proposte e che prevede il diritto di prelazione a favore del proponente, secondo la legge.