ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
lunedì 27 Giugno 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

Sport. Dal 17 al 19 giugno i Campionati Allievi e Allieve di Atletica Leggera

Circa 1.500 ragazzi e ragazze tra i 16 e i 17 anni iscritti alle gare individuali su pista, organizzate all’Arena Civica dal Comitato Provinciale di FIDAL Milano 

Milano, 14 giugno 2022 – Da venerdì 17 a domenica 19 giugno, l’Arena Civica ‘Gianni Brera’ ospiterà i Campionati Italiani Allievi e Allieve di Atletica Leggera. La presentazione dell’importante rassegna tricolore si è tenuta questa mattina nella Palazzina Appiani dell’impianto situato in Parco Sempione, alla presenza di rappresentanti dell’Amministrazione comunale e regionali, autorità sportive e numerosi giovani atleti e atlete delle società meneghine che saranno impegnati nelle gare del weekend. 

L’impianto napoleonico, che negli oltre duecento anni di vita ha ospitato manifestazioni d’ogni genere, diventando la casa dell’atletica leggera nel corso del 1900 e registrando ben 14 record mondiali, vedrà in azione per la terza volta – era già accaduto nel 1968 e nel 2015 – sedicenni e diciassettenni provenienti da ogni parte d’Italia. Saranno circa 1.500 e tutti di buon livello: la partecipazione è infatti aperta esclusivamente a chi ha conseguito l’impegnativo minimo fissato dalla FIDAL per ciascuna gara. 

Ospitando i Campionati, l’Arena si riapre a un evento di grande spessore dopo gli importanti interventi migliorativi effettuati sulla struttura, tra i quali l’adeguamento alle necessità dell’attività agonistica degli atleti con disabilità con l’eliminazione delle barriere architettoniche della struttura muraria e l’introduzione su piste e pedane – nell’occasione rifatte ex novo in un caratteristico colore verde – di modifiche funzionali anche all’attività paralimpica.  

Non a caso l’evento sarà aperto a gare di contorno per ipovedenti.  

Nel corso dell’incontro, moderato da Filippo Solibello, conduttore radiofonico di Rai Radio2 e grande appassionato di sport e di atletica, è stato illustrato il programma della manifestazione e il significato che i Campionati Allievi rivestono per il movimento atletico cittadino, regionale e nazionale. Sono inoltre intervenuti quattro campioni di età diverse – Mauro Zuliani, Francesco Panetta, Linda Olivieri e Marta Amani – che hanno iniziato la loro carriera con la partecipazione, e la conquista del podio, proprio a questi campionati giovanili, unitamente a Giorgio Rondelli, il tecnico del Cus Pro Patria Milano che tanti atleti ha guidato verso carriere atletiche di grande prestigio.  

Quella degli Allievi, d’altra parte, è l’età in cui si rivelano i primi veri talenti; è il passaggio dalle primissime esperienze giovanili alle categorie più adulte – la Juniores e l’Under 23 – in cui le qualità si affinano e i campioni cominciano a sbocciare.  

Sono state inoltre raccontate le iniziative programmate dal Comitato Provinciale della FIDAL, organizzatore dell’evento, per vivacizzare l’agenda e al contempo agevolare la permanenza a Milano degli atleti e dei loro accompagnatori: dall’assistenza del gruppo di volontari che hanno risposto alla chiamata dichiarandosi disponibili perché le gare possano svolgersi al meglio, al servizio di ristorazione predisposto nell’area food attrezzata e coperta adiacente all’Arena all’interno del Parco Sempione, con l’aggiunta di attività collaterali (musica e iniziative promozionali per attrarre e coinvolgere un pubblico allargato nel clima delle competizioni), fino al workshop “I Run Clean” che sarà ospitato alle ore 14 di venerdì 17 nella sala conferenze del Comitato Provinciale FIDAL Milano (sempre all’interno della struttura dell’Arena, ma con ingresso da viale Repubblica Cisalpina 1) con la finalità della diffusione presso gli atleti (ma non solo) di una autentica cultura antidoping. 

La rassegna tricolore giovanile si avvia dunque a vivere tre giorni che si preannunciano ricchi di entusiasmo in un impianto dalle caratteristiche tecniche, storiche ed emozionali, che ha sempre garantito prestazioni di grande livello. 

“Siamo felici che i Campionati Italiani Allievi tornino a Milano – le parole di saluto del presidente FIDAL Stefano Mei – nello scenario prestigioso dell’Arena Civica, un tempio e un patrimonio per tutta l’atletica italiana, da valorizzare sempre di più. Non mancheranno la passione, il divertimento e la sana competizione, in un evento che i nostri giovanissimi atleti ricorderanno per sempre, al di là di una vittoria o di una sconfitta. Ci tengo a sottolineare che, a quest’età, l’atletica è soprattutto scuola di vita, che fortifica e diffonde valori come l’educazione e il rispetto, prima ancora che la ricerca della performance. Milano sarà importante per definire la squadra che volerà agli Europei under 18 di Gerusalemme ma sono convinto che sarà soprattutto una festa per tutti”.  

“Questi Campionati Italiani a Milano – ha aggiunto il presidente regionale della Fidal Gianni Mauri – sono un atto di amore verso la nostra splendida città e per la passione, il lavoro e i risultati delle nostre società milanesi e lombarde che esprimono un movimento che non ha eguali in Italia. Un grazie grande a tutti gli atleti, ai tecnici, ai dirigenti, ai giudici e a tutti i volontari di Fidal Milano”. 

“Da sempre i Campionati Italiani Allievi sono i più partecipati di tutte le rassegne tricolori dell’atletica – ha precisato Paolo Domenico Galimberti, il presidente del Comitato Provinciale Fidal organizzatore della manifestazione – ed è il motivo per cui abbiamo fortemente voluto riportarli a Milano. Per fare promozione alla nostra città, ma anche e soprattutto per far sì che così tanti giovani talenti provenienti da ogni parte d’Italia possano contagiare con il loro entusiasmo e la loro passione tutta la realtà sportiva cittadina”.