Breaking News Streaming
Sei in: Home / Edizioni Locali / Simulazione di rapina nell’Altotevere, accusato il gestore di un bar ed un suo complice

Simulazione di rapina nell’Altotevere, accusato il gestore di un bar ed un suo complice

La versione dei fatti non era stata plausibile; dopo le indagini i Carabinieri e la Procura di Perugia hanno scoperto la verità.

La vicenda risale a qualche tempo fa, quando i Carabinieri dell’Altotevere, notando la luce accesa di un bar nel giorno di chiusura, avevano trovato il gestore legato ad una sedia all’interno del suo locale.

L’uomo aveva poi riferito loro di essere stato picchiato e derubato di sigarette, gratta e vinci e soldi.

I fatti riferiti dal 39enne italiano non erano stati credibili, motivo per il quale sono state poi aperte le indagini da parte della Procura di Perugia che ha così notificato al gestore del bar, pochi giorni fa, e ad un suo complice (romeno 36enne), le accuse di simulazione del reato di rapina, appropriazione delle merci che erano state definite “rubate” e furto del denaro delle slot machine del bar.

Il romeno è anche accusato di lesioni personali contro il suo complice.