Sei in: Home > Edizioni Locali > Siena, Allegri denuncia: “Insulti alla mia compagna di origine cinese”

Siena, Allegri denuncia: “Insulti alla mia compagna di origine cinese”

image_pdfimage_print

Marco Allegri, manager di una compagnia con sede a Hong Kong ha denunciato il fatto in una lettera aperta al sindaco di Siena, Luigi De Mossi.

La lettera racconta di quanto avvenuto sabato scorso, quando Allegri si è recato in un ristorante del centro storico insieme alla compagna di origini cinesi.

Nel momento in cui i due sono entrati nel locale, sono iniziati gli insulti. “Mettiamo la mascherina”, “ci infetta”. Appena aperta la porta del locale “siamo stati aggrediti verbalmente da un gruppetto di uomini sulla quarantina che dal bancone del bar inveiva contro la mia fidanzata cinese con parole del tipo ‘attenzione mettiamoci la maschera’, ‘mandateli via che ci infettano’ e tante altre frasi ignoranti”.

Allegri nella lettera sottolinea come “nessuno da parte del locale abbia provveduto a far tacere tali personaggi” e “questo mi porta a pensare che quindi fosse un comportamento accettato da tutti i presenti”. La lettera prosegue: “Data la situazione offensiva (dove ho reagito verbalmente cercando di difendere la mia fidanzata), sono uscito immediatamente dal ristorante, riprendendo poi l’auto e abbandonando Siena che mi ha lasciato un certo dispiacere”.

Il manager conclude la lettera con un appello al sindaco: “Sono consapevole che un episodio isolato non è significato di un modo di pensare globale della collettività di Siena, ma le segnalo questo episodio in modo tale che da primo cittadino venga informato dei fatti e sappia che una coppia di turisti è rimasta delusa della vostra città”.