Sei in: Home > Edizioni Locali > Si tuffa dal pedalo e scompare: rinviati i fuochi

Si tuffa dal pedalo e scompare: rinviati i fuochi

A Jesolo sono stati rinviati i tradizionali fuochi di Ferragosto a causa della scomparsa di un ragazzo in mare.

Niente fuochi di Ferragosto a Jesolo. Un ragazzo senegalese di 23 anni è infatti disperso in mare dalle 14:50 di ieri pomeriggio. Il giovane sarebbe caduto da un pedalò all’altezza della spiaggia di piazza Trieste e non è più riemerso. Le ricerche sono proseguite fino al calar della sera. E riprendono all’alba di lunedì.

L’amministrazione Zoggia ha convocato una giunta straordinaria per sospendere i tradizionali fuochi di Ferragosto. Il giovane, intorno alle 14:30, insieme al fratello e a dei loro amici, aveva noleggiato un pattino all’altezza della torretta 17, vicino a piazza Drago.

A circa 200 metri dalla battigia si è tuffato in un mare piatto. Si ipotizza che abbia avuto un malore sott’acqua e non sia più riuscito a risalire.

Il giovane aveva vissuto a Ceggia, nel Veneziano, e ultimamente viveva e lavorava a Ponte di Piave. Si tratta di Malik e Hadji Diagne.

In spiaggia sono arrivati subito i vigili del fuoco di Jesolo e i sommozzatori del comando di Mestre. Un elicottero dei pompieri si è alzato in volo per pattugliare la zona. Anche la guardia costiera e la polizia si sono recate sul posto.