Streaming
Sei in: Home > Edizioni Locali > Scommesse on line, truffa allo Stato e associazione mafiosa. 36 arresti in Sicilia.

Scommesse on line, truffa allo Stato e associazione mafiosa. 36 arresti in Sicilia.

Indagini su mafia e sul mercato della raccolta illecita delle scommesse on line.

Gli agenti della Squadra Mobile di Catania, unitamente allo Sco di Roma, hanno eseguito un’ordinanza cautelare nei confronti di 29 indagati nell’ambito di un’indagine su mafia e sul mercato illecito delle scommesse on line. L’ordinanza è stata emessa dal Gip, su richiesta della Procura etnea.

I destinatari del provvedimento sono indagati, in concorso, per associazione mafiosa, concorso esterno in associazione mafiosa, associazione per delinquere, esercizio abusivo di attività di gioco e scommesse, riciclaggio, intestazione fittizia di beni.

Per altri sette di loro che erano stati fermati a Siracusa, Ribera, Messina, Gela e Vittoria, i Gip, su richiesta delle Procure locali, hanno emesso la custodia cautelare in carcere.

Sono state sequestrate diverse agenzie di scommesse nelle province di: Catania, Ragusa, Caltanissetta e Siracusa.

Viene contestata anche la truffa allo stato con l’aggravante di aver favorito la mafia.

Dalle indagini svolte, le Forze dell’Ordine hanno constatato l’esistenza di un’organizzazione criminale dedita alla gestione di numerose agenzie di scommesse presenti sul territorio, sotto l’egida del clan catanese Cappello-Bonaccorsi.