Sei in: Home > Articoli > Cronaca > Savona, trovato corpo senza vita dietro il tribunale

Savona, trovato corpo senza vita dietro il tribunale

 

E’ stata disposta l’autopsia sulla salma del cadavere di Andrea Andriola, 41 anni, ritrovato ieri mattina a Savona in un capannone abbandonato dietro al Tribunale di Savona, poco distante l’asilo “Le Piramidi”, in corso Mazzini.

L’uomo, originario di Finale Ligure, invalido civile, era da tempo in precarie condizioni di salute e un malore potrebbe essergli stato fatale. Teoria, questa, avvalorata dagli stessi inquirenti che si stanno occupando del caso e per la quale si rende necessario l’esame autoptico al fine di accertare questa ipotesi o eventuali responsabilità di terzi in quanto sono state rilevate copiose tracce ematiche a terra accanto a lui.

A trovare la salma, riversa a terra, una signora che si reca solitamente dai gatti randagi della zona vicina al capannone (spesso rifugio di alcuni senza dimora) e che ha prontamente allertato i soccorsi chiamando il 118, le forze dell’ordine sopraggiunte tempestivamente insieme alla Croce Verde e all’automedica.

Andriola, che ultimamente era ospite di una signora a Sant’Ermete, ogni tanto si fermava a dormire in quel luogo angusto. Appassionato di chitarra e di ricordi militari legati alla caserma Turinetto di Albenga ove fece il servizio militare in fanteria nel 5° scaglione 96, di lui già in passato se ne era occupato anche il Gruppo Antipolitico Savonese il quale aveva più volte tentato di reinserirlo in una vita normale dopo i ricoveri ospedalieri e una esistenza pure segnata dalla sfortuna e da un carattere particolare, non certo facile per chi gli stava vicino e cercava di aiutarlo.

Sabato, in serata, aveva sentito alcuni amici via sms. Ieri la triste scoperta che ha lasciato interdetti amici recenti e chi lo conosceva sin da ragazzo.