ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
mercoledì 17 Agosto 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

Sanità, indicazioni operative in materia di gestione del personale DGR n.869/22

Nei giorni scorsi, presso il Dipartimento Promozione della Salute e del Benessere Animale, si è svolta una riunione con le Direzioni strategiche delle Asl, delle Aziende Ospedaliero Universitarie, degli IRCCS pubblici pugliesi e delle costituende Aziende Ospedaliere di Taranto e Lecce.

 

Nel corso dell’incontro l’Assessore Rocco Palese ed il Direttore di Dipartimento Vito Montanaro hanno illustrato le indicazioni operative in materia di gestione del personale approvate con DGR n. 869 del 15/06/2022, frutto del lavoro ricognitivo effettuato dalla struttura regionale e dei periodici incontri con le Organizzazioni sindacali.

 

Le indicazioni dettate alle Aziende ed agli Enti del SSR sono volte a garantire, a livello regionale,uniformi modalità operative in materia di reclutamento del personale, nonché a consentire in merito un’attenta pianificazione ed uno stretto monitoraggio a livelloregionale, oltremodo necessari tenuto conto che la Regione Puglia è ancora assoggettata alle procedure del Piano Operativo.

 

In sintesi, quanto approvato dalla Giunta Regionaledetta indicazioni relativamente alle seguenti tematiche:

• Stabilizzazione ex art. 20 D.Lgs. n. 75/2017 s.m.i.ed ex art. 1, co. 268, L. 234/2021

All’esito delle verifiche effettuate dalle Aziende/Enti del SSR circa la platea del personale a tempo determinato in possesso dei requisiti previsti dalla vigente normativa in materia, i Direttori generali potranno avviare le procedure di stabilizzazione, nei limiti del vigente PTFP 2020-2022 nonché del tetto di spesa del personale assegnato a ciascuna Azienda ed Istituto.

Ove l’eventuale completamento delle procedure di stabilizzazione dovesse comportare il superamento degli attuali limiti in termini di PTFP e di spesa, i Direttori generali dovranno quantificare i costi aggiuntivi previsti, al fine di ottenere preventiva autorizzazione regionale, essendo necessario l’adeguamento del citato PTFP rispetto al fabbisogno di personale.

• Proroga contratti e assunzioni a tempo determinato

Per ragioni correlate ai tempi di completamento delle procedure di stabilizzazione ed alla necessità di garantire continuità assistenziale, i contratti a tempo determinato possono essere prorogati al 31 dicembre 2022, ferma restando la priorità allo scorrimento delle eventuali graduatorie vigenti nel SSR, ove per i profili interessati vi sia capienza assunzionale nei PTFP 2020-2022.

Con particolare riferimento alla proroga dei contratti a tempo determinato per il personale reclutato in ragione della pandemia COVID – 19, nonostante la cessazione dello stato di emergenza da SARS- CoV-2 disposta con D.L. n. 24 del 24/03/2022, ne è consentita la proroga fino al 31/12/2022, previa comunicazione allo scrivente Dipartimento delle correlate esigenze organizzativo-assistenziali per attività no-Covid (ordinaria ed in urgenza) nonché  previa verifica del relativo fabbisogno.

• Scorrimento graduatorie vigenti

A conclusione delle procedure di stabilizzazione, o anche contestualmente a tali procedure qualora sussista capienza assunzionale nei PTFP 2020-2022 e nei limiti del tetto di spesa del personale assegnato a ciascuna Azienda ed Istituto, i Direttori generali potranno procedere allo scorrimento delle graduatorie attualmente vigenti nel SSR, fermo restando quanto definito in merito alla possibilità di proroga dei contratti a tempo determinato.

Rispetto al tema degli scorrimenti, le indicazioni pongono particolare rilievo alle graduatorie concorsuali per le quali si rileva una quota significativa di idonei.

Nello specifico, rispetto alla graduatoria Fisioterapisti ASL BA, alla graduatoria Psicologi ASL TA, alla graduatoria OSS concorso unico regionale ed alla graduatoria Dirigenti amministrativi Concorso ARESS, le indicazioni operative prevedono l’assunzione degli idonei mediante scorrimento. 

Con riferimento alla graduatoria Infermieri del concorso unico regionale, i Direttori generali dovranno predisporre un piano assunzionalearticolato su un triennio, al fine di consentire il totale assorbimento degli idonei utilmente collocati.

La Delibera prevede inoltre che, rispetto alle indicazioni fornite, ogni eventuale ulteriore iniziativa da parte delle Direzioni strategiche aziendali in materia di reclutamento di personale a tempo indeterminato sarà preventivamente valutata dal Dipartimento Promozione della Salute e del Benessere Animale.

Infine, le indicazioni operative prevedono un sistematico monitoraggio, con cadenza mensile, delle procedure di reclutamento in essere presso le Aziende ed Istituti del SSR (stabilizzazione, scorrimento graduatoria, procedura concorsuale ex novo, altra tipologia di reclutamento), che si renderà utile anche ai fini della valutazione annuale dei Direttori generali nell’ambito del monitoraggio della spesa sanitaria.