Sei in: Home > Edizioni Locali > Saluto fascista ai funerali di Rastrelli

Saluto fascista ai funerali di Rastrelli

Saluti fascisti al funerale di Rastrelli: il vicesindaco di Napoli condanna il gesto.

Durante i funerali dell’ex governatore della Regione Campania, nonché membro del Movimento Sociale Italiano e sottosegretario durante ul primo governo Berlusconi, ci sono stati dei saluti fascisti.

Il gesto è stato ocndannato dal vicesindaco di Napoli Enrico Panini: “Questa mattina abbiamo partecipato ai funerali dell’ex presidente della Regione Campania, Antonio Rastrelli. Da istituzione abbiamo dato l’ultimo saluto ad un uomo che ha ricoperto incarichi Istituzionali e portato le nostre condoglianze ai figli. Terminata la cerimonia il nostro gonfalone e la rappresentanza ufficiale del Comune sono usciti dalla chiesa e si sono allontanati. Rispettiamo il dolore della famiglia ma prendiamo nettamente le distanze dall’uso del saluto dei legionari fascisti con il quale terminata la cerimonia, sul sagrato della chiesa, è stata accolta la bara alla sua uscita.

Una manifestazione, questa, davvero deplorevole e che condanniamo nettamente, che nulla ha a che fare con il dolore – che rispettiamo sempre – ma che ripropone parole e rituali sconfitti dalla storia, cacciati dalla prima città che, da sola, si è liberata dei nazifascisti, cancellati da una Costituzione democratica che ripudia ogni ritorno al passato. Napoli non meritava niente di tutto ciò”.