Streaming
Sei in: Home > Edizioni Locali > Roma > Salute: segnalata la prima infezione del virus Keystone

Salute: segnalata la prima infezione del virus Keystone

È stata segnalata la prima infezione del virus Keystone.

Ultimamente si sta diffondendo una nuova patologia. Si tratta del virus Keystone, che è arrivato ad infettare gli umani. Fino ad oggi, il Keystone infettava solo gli animali.

Ma qual è la storia di questo virsu? Il Keystone è stato osservato per la prima volta nel 1964. Era stato trovato in Texas, nella baia di Chesapeake.

Adesso però, l’università della Florida ha confermato che il virus ha infettato un ragazzo locale di 16 anni. Quest’ultimo aveva sviluppato febbre e eruzioni cutanee. Per questo motivo, aveva iniziato a frequentare una clinica.

Nel frattempo, I ricercatori dell’Università della Florida hanno sequenziato il virus da agosto 2016 e all’epoca l’epidemia di virus Zika infuriava in Florida e nei Caraibi.

Hanno notato campioni negativi per Zika e altri virus. Non c’era alcun segno di encefalite o infezione cerebrale. Al momento, tuttavia, non eisstono test diagnostici per il Keystone.

Glenn Morris, direttore dell’istituto Emerging Pathogens della University of Florida, ha spiegato che diverse aziende biomediche si stanno muovendo per risolvere il problema.

L’infezione, infatti, è comune in Florida. Per adesso, però, nessun umano era stato infettato. Il virus Keystone è noto per causare infezioni cerebrali o encefalite.

Adesso sembra che ci siano molti casi non identificati n giro. Per questo motivo, il perosnale sanitario si sta mobilitando per identificarli e trattarli adeguatamente.