ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
giovedì 30 Giugno 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

Salute: Riccardi, in Fvg più mezzi soccorso rispetto a piano emergenza

Trieste, 22 giu – “Il numero di equipaggi effettivamente in
servizio è superiore a quello previsto dal Piano dell’emergenza
urgenza (Peu)”.

Lo ha evidenziato il vicegovernatore con delega alla Salute
Riccardo Riccardi rispondendo in III Commissione a una specifica
richiesta di informazioni riguardante gli indicatori di qualità e
di monitoraggio del sistema di emergenza territoriale in Friuli
Venezia Giulia.

Rapportando i dati del Peu a una popolazione regionale pari a 1,2
milioni di abitanti nell’arco di 365 giorni l’esponente
dell’esecutivo ha evidenziato come “i mezzi Advanced life support
(Als) diurni, rispetto a un dato di previsione di 13.140 unità
siano invece effettivamente 14.892 (+13,3 per cento) mentre per
l’Als notturna invece dei 10.074 previsti se ne contano 10.512
(+4,3 per cento). Andando ad analizzare i mezzi basic life
support (Bls) nella fase diurna, rispetto ai 3.942 previsti se ne
contano 4.470 (+13,4 per cento), mentre per i Bls notturni si va
dai 1.095 del Peu agli attuali 1.445 (+32 per cento). Infine,
sull’automedica diurna, l’incremento è ancora più marcato (+51
per cento) perché dalle 1.445 previste se ne riscontrano invece
2.190 unità”.

Per quanto riguarda, invece, gli indicatori riguardanti l’arrivo
sul target dei mezzi di soccorso, nel caso dei codici rossi (in
totale 2.613) nel 20 per cento dei casi (519) avviene entro 8
minuti dalla chiamata, mentre nel 67 per cento dei casi tra 8 e
18 minuti (1.754) e infine nel 13 per cento dei casi oltre i 18
minuti (340). Per quanto riguarda i codici gialli (42.409 in
totale), l’arrivo entro 8 minuti avviene nel 6 per cento dei casi
(2.689), mentre nel 63 per cento delle chiamate (26.587) tra gli
8 e i 18 minuti e infine nel 31 per cento dei casi (13.133) oltre
i 18 minuti.

Inoltre, i codici rossi in rapporto ad ogni centomila abitanti
sono 217 mentre i gialli 3.543. Di questi, la maggior parte dei
gialli e rossi per specifica patologia a rapida evoluzione
(sempre in rapporto a centomila abitanti), riguardano il dolore
toracico (589), seguiti a lunga distanza da problemi neurologici
(199), arresto cardiocircolatorio (122), insufficienza
respiratoria (102) e politraumatismo (56).
ARC/AL/ma