ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
sabato 25 Giugno 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

Salute: Riccardi, da esperienza Covid conferma nuovo modello sanità

Palmanova, 15 giu – “Considero di grande utilità il convegno
odierno perché fare tesoro delle esperienze messe in atto durante
la pandemia ed esaminare quanto accaduto è certamente
un’occasione importante per contribuire ad aiutarci ad applicare
le necessarie scelte strutturali di un modello organizzativo che
deve essere in grado di dare risposte ai bisogni di salute dei
cittadini”.
E’ il messaggio del vicegovernatore con delega alla Salute del
Friuli Venezia Giulia, Riccardo Riccardi, intervenuto da remoto
al convegno che si è svolto al Centro culturale Casa “A. Zanussi”
a Pordenone su ‘Pronto soccorso, medicina generale e malattie
infettive: le affinità elettive’ e che, fra i temi trattati dai
relatori intervenuti, ha esaminato il modo in cui si affronta il
Covid nello scenario post-pandemico/endemico partendo dal
bagaglio di esperienze acquisite durante il periodo emergenziale.
“Un incontro che dà spunti di grande interesse – ha indicato
Riccardi – mettendo a confronto i diversi anelli della catena
chiamati a gestire l’emergenza sanitaria: dal pronto soccorso, al
reparto delle malattie infettive, alla medicina generale a cui si
aggiunge l’analisi di altre esperienze presenti in diverse aree
del Paese”.

Il vicegovernatore, nel ringraziare i professionisti della sanità
per l’impegno profuso nei due anni di Covid-19, ha riassunto la
fatica nel combattere quello che ha definito ‘lo sconosciuto’
nell’emergenza sanitaria evidenziando alcuni numeri che danno
l’idea dello sforzo compiuto dal sistema sanitario regionale nel
contesto pandemico.
Sono stati circa 384mila i casi di infezioni da Covid in Friuli
Venezia Giulia, 6.582.071 i tamponi eseguiti (molecolari,
antigenici, salivari) e 30mila gli ingressi gestiti dagli
ospedali fra trasferimenti in area medica e terapia intensiva.
Dei circa 384mila casi Covid, 11.638 hanno interessato il
personale sanitario regionale e sono state 2.724.398 le
somministrazioni di vaccino.
ARC/LP/al