ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
sabato 25 Giugno 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

Salute: cooperazione sociale insostituibile ma attenzione a derive

Regione: commissariamento Asp Moro faccia riflettere

Trieste, 25 mag – La cooperazione sociale è un pilastro
fondamentale e insostituibile della nostra comunità e un
patrimonio da difendere, ma c’è da chiedersi – a proposito del
commissariamento che si è reso necessario all’Asp Moro di
Codroipo – come il sistema cooperativo sociale possa immaginare
di sostenere crediti che superano i due milioni di euro.

È la riflessione proposta in Consiglio regionale dal
vicegovernatore con delega alla Salute in relazione agli sviluppi
dell’azienda codroipese di servizi alla persona.

Nel momento in cui un’esperienza di cooperazione sociale assume i
connotati di una banca, a giudizio del vicegovernatore, occorre
porsi degli interrogativi di fondo, ma già cogliendo per tempo i
segnali che venivano dall’Asp Moro si sarebbe potuto forse
intervenire prima. Ora occorre lavorare per tutelare ospiti,
famiglie e lavoratori, costruendo le condizioni per il
superamento di una crisi conclamata. Il commissario ha questo
mandato.

Per quanto riguarda un altro tema generale legato al dibattito
consiliare, secondo il rappresentante della Giunta l’assegnazione
da parte di soggetti pubblici di determinati servizi – nel caso
in questione infermieristici – a una struttura in house rientra
nel tema attuale delle risposte organizzative da dare a un
sistema sottoposto a emergenza e ai modelli che devono essere
elaborati per offrire risposte sostenibili alla domanda
sociosanitaria.
ARC/PPH/ma