Sei in: Home > Edizioni Locali > Roma, sgomberato centro Baobab. Aiutava migranti in transito a evitare controlli

Roma, sgomberato centro Baobab. Aiutava migranti in transito a evitare controlli

Blitz mattutino in zona Tiburtina. Salvini: “E non è finita qui”

Il Viminale, questa mattina, ha ordinato lo sgombero della tendopoli “Baobab Experience”. L’accampamento aiutava i migranti in transito verso altri paesi o quelli che fuggivano dai centri di accoglienza. “Zone franche, senza Stato e legalità, non sono più tollerate”, twitta Salvini, e ancora: “L’avevamo promesso, lo stiamo facendo. E non è finita qui. Dalle parole ai fatti”.  La Polizia ha trovato circa 150 persone accampate in Piazza Maslax, di cui 120 sono state portate presso l’ufficio immigrazione della Questura di Roma. Le altre 30 invece, richiedenti asilo o persone con regolari documenti di riconoscimento, sono state allontanate. Subito dopo lo sgombero, è entrata in azione la ruspa per abbattere le baracche di fortuna.

Protestano i volontari che operavano nel centro dietro la stazione Tiburtina: “Le questioni sociali, a Roma, si risolvono così: polizia e ruspa”, scrivono su Twitter, “Il Campidoglio a 5 stelle non è diverso né dai precedenti,né dalla Lega. Una vergogna infinita per questa città”. “Si’ e’ vero, qui c’era anche una famiglia italiana. Parliamo di poveri e noi non chiedevamo il passaporto alle persone che venivano qui, fermo restando che migrare per noi non e’ un reato. Eravamo contro il decreto Minniti e ora siamo contro quello Salvini”, aggiunge Andrea Costa, uno dei responsabili di Baobab Experience.

Il tono dei residenti è completamente diverso: “Quali residenti che da anni subiscono, accogliamo con enorme favore lo sgombero di Baobab da parte della Questura: non e’ il primo sgombero che viene fatto e confidiamo che questa sia la volta buona per fermare definitivamente questa associazione criminale che devasta con le proprie occupazioni interi quartieri”. Continuano con impeto gli abitanti della tiburtina: “Il nostro timore da residenti e’ che anche questa volta l’unico effetto dello sgombero sia lo spostamento dell’accampamento ad altro angolo della Stazione.”