ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
giovedì 8 Dicembre 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

[rank_math_breadcrumb]

Riunione dell’Osservatorio comunale sulla qualità dell’ambiente urbano

L’Osservatorio comunale sulla qualità dell’ambiente urbano si riunirà venerdì 29 luglio alle 9 nella sala del Consiglio comunale per la trattazione delle strategie di contrasto ai cambiamenti climatici, così come previsto nel Programma annuale delle attività 2022.

Dopo l’introduzione del presidente dell’Osservatorio, l’ordine del giorno prevede l’illustrazione della Strategia di adattamento ai cambiamenti climatici della Regione Autonoma Valle d’Aosta e, a seguire, l’illustrazione della roadmap per una Valle d’Aosta Fossil Fuel Free al 2040 – Le linee Guida per la de-carbonizzazione.

In considerazione della rilevanza del tema trattato sono stati invitati a partecipare in videoconferenza, in qualità di uditori, i sindaci dei comuni del “Conseil de la Plaine d’Aoste”.

La riunione non è accessibile al pubblico ma potrà essere seguita in streaming attraverso il sito Internet comunale.

L’Osservatorio della qualità dell’ambiente urbano del Comune di Aosta è stato istituito lo scorso anno dal Consiglio quale organo consultivo dell’Amministrazione comunale. In particolare, compete all’Osservatorio:

  • esprimere pareri consultivi e non vincolanti sulle materie di propria competenza (componenti ambientali quali aria, acqua, suolo e rumore, verde urbano, arredo urbano e mobilità sostenibile integrata);
  • elaborare proposte da sottoporre alla Giunta volte al miglioramento della qualità dell’ambiente urbano;
  • supportare le strutture comunali nell’analisi dei dati inerenti al rapporto Ecosistema urbano e all’Istat;
  • effettuare il monitoraggio delle azioni messe in atto dall’Amministrazione comunale nell’ambito del Patto dei Sindaci per il clima e l’energia.

L’Organismo, è composto dall’assessore comunale all’Ambiente, Pianificazione territoriale e Mobilità con funzioni di Presidente, dal dirigente dell’Area tecnica T1 con funzione di coordinatore, dall’assessore  ai Lavori pubblici e alla Gestione del territorio, da due consiglieri, uno per la maggioranza e uno per l’opposizione, da un rappresentante dell’Azienda Usl della Valle d’Aosta, dal direttore dell’Arpa della Valle d’Aosta, da un rappresentante delle associazioni ambientaliste operanti in Valle d’Aosta, un rappresentante delle associazioni dei consumatori e un rappresentante degli Ordini e Albi professionali tecnici valdostani, nonché dal comandante della Polizia Locale.

27 luglio 2022 – 19:02

FM