Sei in: Home > Edizioni Locali > Rifiuti: Bottacin all’Ecoforum di Legambiente

Rifiuti: Bottacin all’Ecoforum di Legambiente

L’assessore all’ambiente Gianpaolo Bottacin ha partecipato all’Ecoforum di Legambiente .

“In Veneto esiste un sistema di controlli garantito da Arpav che non ha eguali in Italia. Ma non ci bastava solo questo e così abbiamo attivato convenzioni con i Carabinieri Forestali e con i Carabinieri dei NOE. E la Regione ha sempre garantito la massima collaborazione anche alle procure della repubblica su questo fronte.”

Questo ha dichiarato l’assessore regionale all’ambiente Gianpaolo Bottacin questa mattina a Treviso, intervenendo alla giornata conclusiva dell’Ecoforum di Lega Ambiente, tenutosi nella sala convegni della sede di Arpav.

“Ma ancora non ci bastava – ha proseguito – da due anni così ho attivato un tavolo tecnico per contrastare i roghi dei rifiuti e gli illeciti ambientali che comprende, oltre alla Regione, anche Arpav, Carabinieri dei NOE, vigili del fuoco, Università di Padova, ANCI e Prefetture. Un tavolo che è stato citato come esempio virtuoso da esportare in Italia dal Comandante del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco in Commissione Bicamerale Ecoreati.”

“Se in Veneto abbiamo un terzo degli incendi rispetto all’Emilia Romagna o meno della metà rispetto al Piemonte – ha precisato ancora Bottacin – è grazie a queste iniziative oltre che a molte altre messe in campo. In Veneto ci sono metà degli incendi rispetto alla sola Provincia di Torino e un quinto rispetto alla provincia di Napoli. Ma, evidentemente, queste iniziative non hanno fatto piacere a qualcuno viste le minacce di morte che ho ricevuto. Significa che siamo sulla buona strada e quindi avanti tutta.”

“Al Governo – ha concluso l’assessore – chiedo di limitare il traffico di rifiuti speciali. Meno camion arrivano da fuori regione e più facile è contrastare eventuali illeciti. Inoltre, è più facile programmare lo smaltimento dei rifiuti e si abbassa la tariffa per i cittadini. E questo imporrebbe responsabilità alle Regioni che oggi non sono dotate di impianti e portano i loro rifiuti a smaltire in Veneto, saturando i nostri impianti.”

 

image_pdfimage_print