Sei in: Home > Esecuzioni Immobiliari > Esecuzioni Genova > RGE 201/2018

RGE 201/2018

TRIBUNALE DI GENOVA UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI

AVVISO DI VENDITA NELLA PROCEDURA ESECUTIVA IMMOBILIARE RGE 201/2018

Il professionista Dott. Bruno Bassi, con studio in Genova, Piazza della Vittoria 6/9, telefono 010 5701994, 010 530077, e-mail studio@bassistudio.com, avvisa che il giorno 18/04/2019 alle ore 14:00 presso il Tribunale di Genova Piazza Pretoria 1 , aula 46 terzo piano, si terrà la vendita telematica sincrona a partecipazione mista del seguente bene:

Descrizione dell’immobile: 

LOTTO UNICO:  Quota 1/1 piena proprietà di appartamento sito in Genova, Via Gramsci civ.39 int.6, della superficie commerciale di mq 56, posto al piano secondo, composto da: ingresso, bagno, cucina e due camere, censito all’Agenzia delle Entrate, Ufficio Provinciale Genova Territorio: Via Antonio Gramsci n. 39, piano 2, interno 6; Sezione GEA, Foglio 76, Particella 82, Sub 9, Zona Cens.1A, Categoria A/3, Classe 5, Consistenza vani 3,5, Rendita Euro 388,63. Coerenze: l’immobile confina a Nord con muri perimetrali su salita San Paolo; a Est con muri divisori con interno 5; a Sud con muri divisori con scale e interno 4, perimetrali su cortile interno; a Ovest con muri in comunione con civ. 41 di via Gramsci e perimetrali su cortile interno. Stato di possesso dei beni: l’immobile risulta occupato dall’esecutato.

PREZZO DI € 22.000,00
SARANNO COMUNQUE RITENUTE VALIDE, AL FINE DI PARTECIPARE ALLA GARA, OFFERTE NON INFERIORI AD € 16.500,00
PRESENTAZIONE DELL’OFFERTA IN CARTACEA

Le offerte di acquisto possono essere presentate da chiunque, tranne dal debitore e da tutti i soggetti per legge non ammessi alla vendita. L’offerente dovrà depositare la propria offerta presso lo Studio del Professionista Delegato entro le ore 12:00 del giorno 17/04/2019, previo appuntamento. All’offerta dovrà essere allegato un assegno circolare non trasferibile o vaglia postale, intestato al “Tribunale di Genova – RGE 201/2018″, di importo non inferiore al 10% del prezzo offerto, da imputarsi a titolo di deposito cauzionale, che sarà trattenuto in caso di rifiuto dell’acquisto; escluso ogni pagamento in forma telematica.

PRESENTAZIONE DELL’OFFERTA IN FORMA TELEMATICA

Le offerte telematiche di acquisto devono pervenire dai presentatori dell’offerta entro le ore 12:00 del 17/04/2019, mediante l’invio all’indirizzo di PEC del Ministero offertapvp.dgsia@giustiziacert.it utilizzando esclusivamente il modulo precompilato reperibile all’interno del portale ministeriale https://venditepubbliche.giustizia.it . Ciascun concorrente, per essere ammesso alla vendita telematica, deve comprovare l’avvenuta costituzione di una cauzione provvisoria a garanzia dell’offerta. Il versamento della cauzione si effettua tramite bonifico bancario sul conto della procedura esecutiva, intestato a TRIBUNALE DI GENOVA C.O. BASSI ES IM 201.18, IBAN IT 76 Q 01015 01400 000070685345 con la seguente causale: “PROC. ES. IMM. RGE 201/2018 VERSAMENTO CAUZIONE”. Onde consentire il corretto accredito della cauzione sul suddetto conto il bonifico deve essere effettuato in tempo utile per risultare accreditato sul conto corrente intestato alla procedura allo scadere del termine ultimo per la presentazione delle offerte. Il mancato accredito del bonifico sul conto indicato è causa di nullità dell’offerta. La copia della contabile del versamento deve essere allegata nella busta telematica contenente l’offerta. Il mancato accredito del bonifico sul conto indicato è causa di nullità dell’offerta. La pubblicità relativa al presente avviso verrà effettuata, oltre che sul Portale delle Vendite Pubbliche sui portali www.astegiudiziarie.it, www.cambiocasa.it, www.genovaogginotizie.it e sui siti gestiti dalla Manzoni & C. S.p.A., ovvero www.immobiliare.it, www.entietribunali.it, www.genova.repubblica.it. Sul sito del Tribunale di Genova saranno pubblicate l’ordinanza di vendita e la perizia di stima. Il gestore della vendita è il portale www.astetelematiche.it. Si segnala che per la vendita del presente immobile il Tribunale non si avvale di mediatori e che nessun compenso per mediazione deve essere dato ad agenzie immobiliari.