Breaking News Streaming
Sei in: Home > Edizioni Locali > Renzi lascia il Pd e lancia un nuovo partito

Renzi lascia il Pd e lancia un nuovo partito

Matteo Renzi ha annunciato l’addio al Pd per fondare un nuovo partito per combattere Salvini.

Questa volta è ufficiale: Matteo Renzi ha lasciato il Pd e fonderà un suo partito. Renzi ha concesso un’intervista a Repubblica in cui ha spiegato ogni cosa: “I gruppi autonomi nasceranno già questa settimana, e saranno un bene per tutti. Zingaretti (il segretario del Pd, ndr) non avrà più l’alibi di dire che non controlla i gruppi perché saranno ‘derenzizzati’. E per il governo si allargherà la base del consenso parlamentare, dunque l’operazione è un bene per tutti.”

Inoltre: “Voglio passare i prossimi mesi a combattere Salvini. […] Averlo mandato a casa resterà nel mio curriculum come una delle cose di cui vado più fiero. […] Il leader della Lega usava il Viminale (sede del ministero dell’Interno, ndr) per educare all’odio”.

Poi, sui motivi che lo hanno spinto alla rottura, nonostante nelle ultime ore tanti big gli chiedessero di fermarsi. “Il populismo cattivo che esprime (Salvini, ndr) non è battuto e va sconfitto nella società […] Le liturgie di un Pd organizzato in correnti e impegnato in una faticosa ricerca dell’unità come bene supremo non funzionano più”.

Poi l’appunto al suo ex partito: “Il Pd nasce come grande intuizione di un partito all’americana capace di riconoscersi in un leader carismatico e fondato sulle primarie. Chi ha tentato di interpretare questo ruolo è stato sconfitto dal fuoco amico.”

Insomma, nei prossimi giorni lo scenario politico italiano cambierà ancora.