Sei in: Home > Edizioni Locali > Roma > Raffica di spari in un quartiere di Roma: uomo lotta tra la vita e la morte

Raffica di spari in un quartiere di Roma: uomo lotta tra la vita e la morte

Lotta tra la vita e la morte un uomo di 47 anni, titolare di una pizzeria, colpito con un due colpi di pistola (uno all’addome e uno alla testa) a San Basilio nella serata del 5 agosto, alle 21. Quello che sembra un agguato in piena regola è ancora avvolto nel mistero con i carabinieri della compagnia di Montesacro che stanno indagando a ritmo serrato sulla vicenda.

La sparatoria

Secondo quanto emerso, tutto è iniziato intorno alle 20:50. Già perché dieci minuti dopo, al Numero Unico per le Emergenze, sono arrivate una serie di telefonate da parte di alcuni cittadini che hanno raccontato di aver udito una raffica di spari tra via di Montegiorgio e via Fabriano. Arrivati sul posto, i militari dell’Arma però non hanno trovato nulla di anomalo. Appena ad un chilometro di distanza, la svolta: qui è stata infatti fermata un’auto con a bordo un conducente che aveva appena caricato un uomo, insanguinato e in gravissime condizioni.  Ci è voluto poco a rendersi conto della scena: la persona era ferita con un colpi di pistola, uno alla testa e uno all’addome. In fin di vita, l’uomo è stato quindi trasportato dal personale medico del 118 all’Umberto I dove è stato operato e ora lotta tra le vita e la morte.

Le indagini

Secondo i primi riscontri investigativi, è emerso che la vittima è un 47enne macedone, titolare di una pizzeria. Mentre poco dopo, in via Fabriano (dove sono stati segnalati gli spari) la squadra scientifica dei carabinieri ha rinvenuto un bossolo di proiettile sull’asfalto.

Ora chi indaga dovrà capire chi ha fatto fuoco, le motivazioni e il passato del 47enne. Da determinare anche la posizione del conducente dell’auto fermata, che verrà presto ascoltato di nuovo. Al momento non viene esclusa nessuna pista, dall’agguato, alla rapina, fino al regolamento di conti.