Streaming
Sei in: Home > Esecuzioni Immobiliari > Esecuzioni Genova > R.G.E. 8910/2017 – lotto tre –

R.G.E. 8910/2017 – lotto tre –

TRIBUNALE CIVILE DI GENOVA

II° AVVISO DI VENDITA TELEMATICA

CON MODALITÀ SINCRONA MISTA

NELLA PROCEDURA DI DIVISIONE ENDOESECUTIVA N. 8910/2017 R.G.E.

Il professionista Avv. Elio Sbisà con studio in Genova, Via G. Macaggi 18/8,avvisa che il 22/03/2019 ore 15.00 presso l’aula n. 46 al 3° piano del Tribunale di Genova  si terrà la vendita con modalità telematica sincrona a partecipazione mista dei compendi pignorati di seguito descritti:

LOTTO 3: Piena proprietà di appartamento ad uso abitazione in Comune di Ceranesi (GE), Via B. Parodi 16, int. 12 con una superficie commerciale di 61 mq e catastale di 66 mq posto al 3° piano, composto da: un ingresso, due camere, una cucina, un bagno. Certificazione energetica: Indice di Prestazione Energetica Globale 267,10 kWh/mq anno. Classe energetica G. Dati catastali: unità immobiliare censita al N.C.E.U. del predetto Comune al foglio 20, part. 151, sub. 18, cat. A/4, classe 2, cons. 3,5 vani. Rendita catastale 198,84 euro. Stato di possesso: libero.

PREZZO BASE: 40.500,00 EURO – 
SARANNO RITENUTE COMUNQUE VALIDE, AL FINE DI PARTECIPARE ALLA GARA, OFFERTE NON INFERIORI AD EURO 30.375,00 (COME DA CONDIZIONI SOTTO RIPORTATE). 
MISURA MINIMA DEI RILANCI 1.000 EURO
PRESENTAZIONE DELL’OFFERTA IN CARTACEA

L’offerente dovrà depositare la propria offerta, in busta chiusa ed in regola con la marca da bollo, previo appuntamento al n. 3395666960 presso lo Studio del Professionista Delegato Avv. Elio Sbisà con studio in Genova, Via G. Macaggi 18/8, entro le ore 12.00 del 20/03/2019. All’offerta dovrà essere allegato un assegno circolare non trasferibile, intestato al “Proc. Div. 8910/2017 Tribunale di Genova”, di importo pari almeno al 10% del prezzo offerto, da imputarsi a titolo di deposito cauzionale, che sarà trattenuto in caso di rifiuto dell’acquisto.

PRESENTAZIONE DELL’OFFERTA IN FORMA TELEMATICA

Le offerte telematiche di acquisto devono pervenire dai presentatori dell’offerta entro le ore 12.00 del 20/03/2019mediante invio all’indirizzo di PEC del Ministero: offertapvp.dgsia@giustiziacert.it, utilizzando per la compilazione guidata dell’offerta telematica esclusivamente il modulo web denominato “offerta telematica” predisposto dal Ministero della Giustizia, reperibile all’interno della scheda del lotto in vendita presente sul portale ministeriale http://vendite pubbliche.giustizia.it. L’offerta d’acquisto telematica ed i relativi documenti allegati dovrà essere inviata all’indirizzo PEC del Ministero della Giustizia offertapvp.dgsia@giustiziacert.it e si intenderà depositata nel momento in cui viene generata la ricevuta completa di avvenuta consegna da parte del gestore di posta elettronica certificata del Ministero della Giustizia. Ciascun concorrente, per essere ammesso alla vendita telematica, deve comprovare l’avvenuta costituzione di una cauzione provvisoria a garanzia dell’offerta pari al 10% del prezzo offerto. Il versamento della cauzione si effettua tramite bonifico bancario sul conto intestato a “Procedura Divisione n. 8910/2017 Tribunale di Genova” le cui coordinate sono IBAN IT 25N0617501591000001113680 con la seguente causale: “Proc. Divisione 8910/2017 RGE” con indicato un “nome di fantasia”.

Il presente avviso sarà reso pubblico nelle forme previste dall’art. 490 c.p.c. e secondo quanto stabilito nell’ordinanza di vendita, per cui lo stesso sarà pubblicato, almeno quarantacinque giorni prima della data di scadenza di presentazione delle offerte mediante inserzione sul “Portale delle vendite pubbliche del Ministero di Giustizia”, e, unitamente all’ordinanza e alla perizia di stima, su www.astegiudiziarie.itGenova Oggi notiziewww.tribunaliitaliani.it, Cambio Casa, www.immobiliare.it, www.entietribunali.it, www.genova.repubblica.it

Per maggiori informazioni che per concordare le visite all’immobile in vendita contattare il Professionista delegatoAvv. Elio Sbisà con studio in Genova, Via G. Macaggi 18/8 (cell. 3395666960), a cui è stata affidata anche la custodia dei beni.

SI SEGNALA CHE PER LA VENDITA DEL PRESENTE IMMOBILE IL TRIBUNALE NON SI AVVALE DI MEDIATORI E CHE NESSUN COMPENSO PER MEDIAZIONE DEVE ESSERE DATO AD AGENZIE IMMOBILIARI.