Sei in: Home > Archivio > R.G.E. 498/2015

R.G.E. 498/2015

TRIBUNALE CIVILE DI GENOVA Procedura esecutiva n° 498/2015 R.G.E. III AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE Il […]

TRIBUNALE CIVILE DI GENOVA
PROCEDURA ESECUTIVA N° 498/2015 R.G.E.

IV AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE

Il sottoscritto, Dott. Bruno Bassi – Ragioniere Commercialista con studio in Genova, Piazza della Vittoria 6/9, piano 4° (tel. 010 5701994) AVVISA che il giorno 14 novembre 2018 alle ore 11:00 in Genova, nella sala aste presso il Tribunale di Genova, Aula 46, postazione A, avrà luogo la deliberazione sulle offerte per la vendita senza incanto ai sensi degli artt. 571 e seguenti c.p.c. dell’immobile come di seguito descritto. La vendita si svolgerà con modalità telematica sincrona mista (art. 2, c. 1, lett. g D.M. 32/2015), in osservanza dell’Ordine di Servizio n. 3/18 Pres. Sez. f.f..

Lotto unico:

Dati Catastali dell’abitazione: foglio 44 – mappale 886 – categoria A/4 – classe 1 – Superficie commerciale: 78,49 mq – Vani: 6.

Dati Catastali dei terreni:
– Foglio 44, mappale 58, seminativo arboreo, classe 2, are 04.00;
– Foglio 44, mappale 59, seminativo, classe 3, are;
– Foglio 44, mappale 103, pascolo, classe U, are 00.11;
– Foglio 44, mappale 276, bosco ceduo, classe 1, are 02.60;
– Foglio 44, mappale 632, seminativo arboreo, classe 3, are 05.80.
Stato dell’immobile: occupato dall’esecutato.

PREZZO BASE:
EURO 46.407,00 (OLTRE ONERI FISCALI DI LEGGE)
RILANCIO MINIMO EURO 2.000,00
NON SARANNO EFFICACI OFFERTE INFERIORI DI OLTRE UN QUARTO RISPETTO AL PREZZO BASE (ART. 571 C.P.C.). LE OFFERTE VALIDE INFERIORI AL VALORE BASE D’ASTA IN MISURA NON SUPERIORE AD UN QUARTO SARANNO PRESE IN CONSIDERAZIONE SE IL DELEGATO RITIENE DI NON POTER OTTENERE UN PREZZO SUPERIORE AD UNA VENDITA SUCCESSIVA.
IN CASO DI PIÙ OFFERTE, SIA PARI O SUPERIORI AL PREZZO BASE, SIA INFERIORI AL PREZZO BASE, MA IN MISURA NON SUPERIORE AD UN QUARTO, SI TERRÀ IN OGNI CASO LA GARA FRA TUTTI GLI OFFERENTI PARTENDO DALL’OFFERTA PIÙ ALTA.
IL G.E. HA CONCESSO L’APPLICAZIONE DELL’ART. 41 D.LGS. 385/1993.
PRESENTAZIONE DELL’OFFERTA IN FORMA CARTACEA

Le offerte di acquisto dovranno essere presentate in busta chiusa, presso lo studio del Professionista Delegato, Dott. Bruno Bassi, con studio in Genova, Piazza della Vittoria 6/9 entro le ore 12:00 del giorno 13/11/2018. All’offerta dovranno essere allegate le fotocopie della tessera sanitaria/codice fiscale e di un documento di identità valido dell’offerente e, nel caso di offerente persona giuridica, copia della visura camerale attestante i poteri di firma, nonché:
− un assegno circolare non trasferibile intestato a “Procedura Esecutiva imm.re R.G.E. 498/2015”, per un importo pari al 10% del prezzo offerto, a titolo di cauzione;
− un assegno circolare non trasferibile intestato a “Procedura Esecutiva imm.re R.G.E. 498/2015”, per un importo pari al 15 % del prezzo offerto, a titolo di fondo spese

PRESENTAZIONE DELL’OFFERTA IN FORMA TELEMATICA

L’offerta telematica di acquisto deve pervenire dai presentatori dell’offerta entro il 13 novembre 2018 , ore 12.00 e deve essere presentata tramite il modulo web “Offerta Telematica” messo a disposizione dal Ministero della Giustizia, che permette la compilazione guidata dell’offerta telematica per partecipare ad un determinato esperimento di vendita, ed a cui è possibile accedere dalla scheda del lotto in vendita presente sul portale www.astetelematiche.it. Dal modulo web è scaricabile il “manuale utente per la presentazione dell’offerta telematica”. L’offerta d’acquisto telematica ed i relativi documenti allegati dovrà essere inviata all’indirizzo PEC del Ministero della Giustizia offertapvp.dgsia@giustiziacert.it e si intenderà depositata nel momento in cui viene generata la ricevuta completa di avvenuta consegna da parte del gestore di posta elettronica certificata del Ministero della Giustizia. L’offerente dovrà versare anticipatamente, con due distinti bonifici sul conto corrente IT28B0312701402000000800954 intestato a “Tribunale di Genova Proc Esec N 498/15”, un importo pari al 10% del prezzo offerto a titolo di cauzione con causale “Procedura Esecutiva imm.re R.G.E. 498/2015 lotto unico versamento cauzione” (se il lotto è unico indicare “lotto unico”, in presenza di più lotti indicare il numero di lotto per il quale viene presentata l’offerta) ed un importo pari al 15% del prezzo offerto a titolo di fondo spese con causale “Procedura Esecutiva imm.re R.G.E. 498/2015 lotto unico versamento fondo spese” (se il lotto è unico indicare “lotto unico”, in presenza di più lotti indicare il numero di lotto per il quale viene presentata l’offerta). I bonifici dovranno essere effettuati in tempo utile per risultare accreditati sul conto corrente indicato entro il termine ultimo per la presentazione delle offerte.

Pubblicazione dell’ordinanza, dell’avviso di vendita unitamente alla perizia sui siti internet: https://portalevenditepubbliche.giustizia.it/pvp   www.astegiudiziarie.it www.cambiocasa.it, www.Genovaogginotizie.it,

www.tribunaliitaliani.it  www.immobiliare.it,www.entietribunali.it, www.genova.repubblica.it

Per maggiori informazioni rivolgersi al delegato e custode Dott. Bruno Bassi al tel. 010/5701994.

SI SEGNALA CHE PER LA VENDITA DEL PRESENTE IMMOBILE IL TRIBUNALE NON SI AVVALE DI MEDIATORI E CHE NESSUN COMPENSO PER MEDIAZIONE DEVE ESSERE DATO AD AGENZIE IMMOBILIARI.