Breaking News Streaming
Sei in: Home / Esecuzioni Immobiliari / Esecuzioni Genova / R.E. 865/2017

R.E. 865/2017

TRIBUNALE DI GENOVA
ESECUZIONI IMMOBILIARI
AVVISO DI VENDITA TELEMATICA SINCRONA A PARTECIPAZIONE MISTA
II° ASTA

La sottoscritta Dott.ssa Marta Mazzucchi, CF MZZMRTT78M57D142A, professionista delegato alla vendita dal Sig. Giudice delle Esecuzioni Immobiliari Dott. Roberto Bonino ex art. 591 bis c.p.c. in data 3/07/2018 nel procedimento esecutivo R.E. 865/2017, a norma dell’art. 490 c.p.c., AVVISA che il giorno 18-02-2019 alle ore 9:30, presso la Sala di Udienza del Tribunale di Genova, Palazzo di Giustizia, piano 3°, aula n. 46, svolgerà la vendita telematica sincrona a partecipazione mista:

LOTTO UNICO: Piena proprietà dell’unità immobiliare ad uso abitativo, sita nel Comune di Genova (GE), di Salita di Oregina civico n. 14, interno 37, posta al piano sesto, composta da: ingresso, cucina, disimpegno, ripostiglio, bagno, due camere. L’immobile confina: a nord – nord est con il distacco verso civico 16 Salita di Oregina, a sud con Salita di Oregina, ad ovest con vano scale e a nord ovest con interno 36. L’unità abitativa risulta censita con i seguenti dati identificativi e di classamento: Sezione Urbana Comune di Genova Sezione Urbana GEC – Foglio 11 – Particella 1177 – Sub 79 – Categoria A/3 – Classe 3 – Consistenza 4,5 vani – Superficie Catastale 69 m 2 – Rendita Catastale 639,12€.
STATO DI OCCUPAZIONE: L’appartamento alla data del sopralluogo, effettuato il 23.04.2018, non era occupato. Non risultano contratti registrati in data antecedente al pignoramento o comunque con data anteriore.

PREZZO BASE: € 57.000,00 
RILANCIO MINIMO DI GARA: € 1.000,00.
 PRESENTAZIONE DELL’OFFERTA IN CARTACEA

L’offerta di acquisto deve essere presentata, entro le ore 12:00 del giorno 15/02/2019, presso lo studio del professionista delegato in Genova, P.tta Andorlini n. 1/3B. L’offerta di acquisto in bollo (€16,00) dovrà contenere anche l’importo versato a titolo di cauzione a garanzia dell’offerta, di importo pari almeno al 10% del prezzo offerto. Si precisa che, nei casi ammessi di versamento della cauzione tramite bonifico bancario, lo stesso dovrà essere effettuato in modo tale che l’accredito delle somme abbia luogo entro il giorno precedente l’udienza di vendita telematica.

PRESENTAZIONE DELL’OFFERTA IN FORMA TELEMATICA

L’offerta di acquisto deve essere presentata tramite il modulo web “Offerta Telematica” messo a disposizione dal Ministero della Giustizia, che permette la compilazione guidata dell’offerta telematica per partecipare ad un determinato esperimento di vendita, ed a cui è possibile accedere dalla scheda del lotto in vendita presente sul portale www.fallcoaste.it. Dal modulo web è scaricabile il “manuale utente per la presentazione dell’offerta telematica”. L’offerta d’acquisto telematica ed i relativi documenti allegati dovrà essere inviata all’indirizzo PEC del Ministero della Giustizia offertapvp.dgsia@giustiziacert.it e si intenderà depositata nel momento in cui viene generata la ricevuta completa di avvenuta consegna da parte del gestore di posta elettronica certificata del Ministero della Giustizia.
L’offerente dovrà versare anticipatamente, a titolo di cauzione, una somma pari al dieci per cento (10%) del prezzo offerto, esclusivamente tramite bonifico bancario sul conto corrente bancario intestato alla Procedura Esecutiva Immobiliare n. 865/2017 al seguente IBAN IT 52 X 03127 01401 000000001906, e tale importo sarà trattenuto in caso di rifiuto dell’acquisto. Il bonifico, con causale “Proc. Esecutiva n. 865/2017 R.G.E., lotto unico, versamento cauzione”, dovrà essere effettuato in modo tale che l’accredito delle somme abbia luogo entro il giorno precedente l’udienza di vendita telematica.

Per ulteriori informazioni sull’immobile, sulle modalità di partecipazione alla gara e sulle condizioni di vendita, consultare la perizia di stima dell’Arch. Fieschi e l’avviso di vendita pubblicati sul Portale delle vendite pubbliche  https://portalevenditepubbliche.giustizia.it nella sezione annunci del Tribunale di Genova, nonché sui seguenti siti: www.astegiudiziarie.it – www.cambiocasa.it – www.immobiliare.it – www.entietribunali.it – www.genova.repubblica.it – www.genovaogginotizie.it, che l’offerente ha l’onere di consultare ed a cui si fa espresso rinvio anche per tutto ciò che concerne l’esistenza di eventuali oneri e pesi a qualsiasi titolo gravanti sul bene.

La richiesta di visita al bene deve avvenire tramite il portale delle vendite pubbliche, in particolare nel dettaglio dell’inserzione, raggiungibile tramite la maschera di ricerca del sito https://pvp.giustizia.it, è presente il pulsante per la richiesta di prenotazione della visita che apre l’apposito modulo. Maggiori informazioni possono essere reperite presso il CustodeSo.Ve.Mo. Srl, con sede in Genova, Corso Europa, n. 139, tel.: 010/5299253.

SI SEGNALA, INFINE, CHE IL TRIBUNALE NON SI AVVALE DI MEDIATORI E NESSUN COMPENSO PER MEDIAZIONE DEVE ESSERE DATO AD AGENZIE IMMOBILIARI.