ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
sabato 25 Giugno 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

PRESIDENTE REGIONE, “LA PENSIONE DI CITTADINANZA DEVE FINIRE NELLE TASCHE DI CHI HA I REQUISITI. COMPLIMENTI ALLA GUARDIA DI FINANZA DI ROVIGO”

25 maggio 2022

Comunicato n° 1181

 

(AVN) Venezia, 25 maggio 2022

“Dopo il Reddito di Cittadinanza ora scopriamo anche che c’è chi, purtroppo, senza averne i requisiti ha avuto accesso alla Pensione di Cittadinanza. Un sussidio destinato alle famiglie composte solo da ultra 67enni oppure con familiari di età inferiore qualora disabili o non autosufficienti. Il presidio e il controllo delle Fiamme Gialle hanno permesso di sventare questo nuovo sistema per accedere a benefici pubblici in maniera irregolare. Mi congratulo con i nostri finanzieri che sono riusciti ad intercettare questa condotta illecita, che altrimenti avrebbe garantito a numerose persone di ottenere illegalmente soldi della comunità”.

Così il Presidente della Regione del Veneto, esprime soddisfazione per l’intervento dei finanzieri del Comando Provinciale di Rovigo, che hanno denunciato alle competenti Procure della Repubblica cento cittadini di nazionalità rumena, i quali hanno indebitamente percepito la Pensione di Cittadinanza in quanto privi del requisito di “residenza” previsto dalla legge. 

“Questo risultato è merito del costante presidio delle nostre Forze dell’Ordine che garantiscono controlli costanti a tutela degli interessi della collettività – prosegue il Governatore -. Questi benefici pubblici devono realmente finire nelle tasche di chi ha bisogno e soprattutto sono destinati a coloro che ne hanno i requisiti. Noi siamo sempre dalla parte della legalità”.