Breaking News Streaming
Sei in: Home > Edizioni Locali > Ancona > Porto Ancona, un altro incidente. Grave un operaio

Porto Ancona, un altro incidente. Grave un operaio

 

Nel giorno del funerale di Luca Rizzeri , delle sirene suonate al porto, fermo per un minuto di raccoglimento a favore della sicurezza sul lavoro, tragedia sfiorata nel tardo pomeriggio di ieri al cantiere navale Crn.

Un operaio rumeno di 46 anni, sotto contratto con una ditta esterna, è caduto in mare dallo yacht in banchina a bordo del quale stava lavorando e dopo aver battuto contro un’imbarcazione ormeggiata al fianco e perso i sensi ha inalato acqua salata. Una sindrome da annegamento che stava per diventare fatale se i colleghi di lavoro e il personale del cantiere non fossero subito intervenuti tirandolo fuori dall’acqua e da morte certa.

L’uomo, in Italia da poco, è stato trasferito d’urgenza al pronto soccorso di Torrette in sala emergenza. Gli esami diagnostici hanno evidenziato un quadro clinico molto serio, l’uomo è in prognosi riservata e a rischio vita. A preoccupare non è stato il trauma facciale e cranico riportato a seguito del volo dallo yacht, quanto l’acqua bevuta che si trova all’interno dei polmoni che ha causato un grave edema polmonare. C’è da dire che poteva andare molto peggio.