ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
mercoledì 10 Agosto 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

Ponte Genova: Bucci, per 14 agosto prima pietra memoriale

 

È stato presentato oggi il nuovo allestimento della Radura della Memoria, l’area sotto Ponte San Giorgio di Genova in ricordo delle 43 vittime del crollo nel 2018 del Morandi, una piazza all’aperto che rappresenta il primo tassello del futuro Parco del Polcevera. “Simbolicamente è un segnale molto importante”, ha spiegato il sindaco di Genova e commissario per la ricostruzione Marco Bucci anticipando che il prossimo 14 agosto la commemorazione del disastro verrà fatta nell’area, in concomitanza, ha auspicato, con la posa della prima pietra del memoriale per le vittime.

La tempistica “dipende molto da quando ci faranno toccare i detriti – ha spiegato Bucci -, io spero di poter riuscire a mettere la prima pietra per quest’estate, il 14 agosto potrebbe essere una buona data. C’è da fare un piccolo ritocco al progetto a causa dell’area esondabile: c’è una roggia sotto, magari dobbiamo ritoccarlo, farlo un po’ più lungo e meno largo”.
“E’ un segnale importante – ha detto della radura della memoria Egle Possetti, presidente del Comitato Ricordo Vittime del Morandi -. Le prospettive sono positive soprattutto il fatto che poi rimanga aperta, che rimanga viva, vitale anche per i cittadini di quest’area, perché il ricordo si fa quando una cosa non è abbandonata, ma è vissuta e ha un senso”. Una delegazione dei parenti delle vittime ha anche posto un mazzo di mimose sotto un ciliegio da fiore, uno degli alberi posti in cerchio al centro della radura in via Fillac, sotto i piloni del nuovo viadotto. Nella radura, in cui è presente un infopoint, in cui verranno anche illustrate anche le fasi progettuali del parco del ponte, saranno ospitati eventi con cadenza settimanale.
“Come tutti i momenti di grande difficoltà se affrontati nel modo giusto e tutti insieme diventano momenti di ripresa e di rilancio”, ha commentato il presidente della Liguria Giovanni Toti, con un parallelo tra il Morandi e l’attuale pandemia. “E’ sempre successo nella storia dell’uomo: a grandi momenti di difficoltà sono sempre seguiti momenti di grande fervore creativo – ha detto -. E questa piazza è anche un pezzo di creatività architettonico, oltre che di rilancio economico per il quartiere e di ripresa”.