Streaming
Sei in: Home > Articoli > Cronaca > Poliziotta trovata morta, oggi l’addio

Poliziotta trovata morta, oggi l’addio

 

L’AQUILA. Saranno celebrati questo pomeriggio, alle 15, nella chiesa parrocchiale di San Pio X, al Torrione, i funerali di Annamaria Chiacchia, la poliziotta di 52 anni trovata morta due giorni fa nei pressi della sua abitazione. La camera ardente allestita ieri dalle 15 alle 20 equesta mattina  dalle 9 alle 13,30 nella sala “Massimo Calvitti” in questura (ingresso da viale Panella). Sul decesso sono in corso le indagini: al vaglio l’ipotesi di un gesto volontario, ormai la più accreditata anche se inspiegabile. Il pm, intanto, ha disposto per stamani l’autopsia.

La donna, assistente capo della Stradale, dopo aver accompagnato uno dei due figli a scuola, è tornata a casa e non è andata al lavoro. I colleghi, non vedendola, si sono insospettiti in quanto consapevoli della sua puntualità e hanno avvertito il marito, un finanziere. Poi la drammatica scoperta. Secondo quanto si è appreso non sarebbero state trovate lettere di addio, fatto che, comunque, non aggiungerebbe molto alla tragedia visto che la dinamica è nota.
In seguito a questa tragedia il questore Orazio D’Anna, in segno di lutto, ha rinviato a data da destinarsi la cerimonia della Festa della polizia che era prevista per ieri mattina.
I colleghi, però, si sono ritrovati ieri verso le 9 solo per la deposizione di una corona d’alloro davanti al monumento ai Caduti della Polizia nel piazzale della questura. Si è trattato di una cerimonia quantomai mesta, vista la situazione emotiva del momento. Del resto non è facile accettare quanto avvenuto senza nemmeno un flebile segno premonitore. Una famiglia modello, che aveva la divisa nel sangue: il marito, infatti, svolge il servizio nella Scuola ispettori e sovrintendenti delle Fiamme gialle a Coppito. Il fratello, Gianfranco, è un militare di carriera. È stato lui, insieme a un collega della sorella, a fare la terribile scoperta. L’agente lascia, oltre al marito, due figli maggiorenni.