ITALIA

dall'

Solo notizie convalidate
giovedì 6 Ottobre 2022

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

LA QUALITÀ ITALIANA NEL MONDO

EDIZIONI REGIONALI

Parmense, affitta una casa per ospitare migranti. Donna minacciata dai compaesani

Il fatto è accaduto a San Michele Tiorre nel Parmense.

Una donna è stata fermata, minacciata e bloccata mentre usciva con la macchina dai suoi compaesani. Il motivo di tanto risentimento risiede nella sua decisione di affittare una casa di sua proprietà ad una cooperativa che si occupa di accogliere migranti. Il fatto è successo a San Michele Tiorre, una frazione del comune di Felino, in provincia di Parma. La denuncia ai Carabinieri è arrivata dalla stessa signora che ha avvertito anche la Procura. Ha raccontato di essere stata bloccata per più di un’ora e mezza dai suoi compaesani inferociti mentre stava per uscire in macchina dalla sua casa. Nella denuncia ci sarebbero anche nomi e cognomi di alcuni concittadini identificati.

Alcune reazioni della politica

Il fatto ha suscitato vivaci reazioni da parte della politica. Un fatto grave e inaccettabile per i parlamentari del Pd di Parma, Giorgio Pagliari, Giuseppe Romanini e Patrizia Maestri, che hanno espresso tutta la loro solidarietà alla signora. “Molti comuni della nostra provincia – hanno sottolineato –  accolgono profughi su disposizione della prefettura e in nessuno di questi vi è stato un peggioramento del livello di sicurezza: questo anche grazie al lavoro delle Amministrazioni comunali, delle forze dell’ordine e dei soggetti che hanno in carico l’ospitalità”.

Altre reazioni della politica

Dichiarazioni sono arrivate anche dal segretario regionale del Pd, Paolo Calvano e dalla consigliera regionale, Barbara Lori. Hanno ribadito che un episodio del genere è inaccettabile perché “rappresenta una degenerazione del principio stesso di civiltà che va arrestata. Il fatto è ancora più grave perché si tratta di un episodio mai successo nel territorio di Parma e va contro i valori di solidarietà ed accoglienza che hanno sempre caratterizzato le nostre comunità”.

Ristabilire la serenità

Un clima decisamente pesante quello che vive il paese in queste ore. Toccherà alla politica e alle forze dell’ordine ristabilire una serenità tra i concittadini che ora pare smarrita.