Streaming
Sei in: Home > Edizione Nazionale > Ostellari (Lega, Pres. Com. Giustizia): “F.I.? Sta alzando i toni ma non ci preoccupa”

Ostellari (Lega, Pres. Com. Giustizia): “F.I.? Sta alzando i toni ma non ci preoccupa”

“Nessuna contraddizione tra dichiarazioni Bongiorno e Bonafede. Governo con data di scadenza 2019? Ipotesi assolutamente infondata, governeremo fino a scadenza naturale legislatura.”

Il Senatore della Lega Andrea Ostellari, Presidente della Commissione Giustizia del Senato, è intervenuto ai microfoni della trasmissione “Ho scelto Cusano – Dentro la Notizia” condotta da Daniel Moretti su Radio Cusano Campus, emittente dell’Università Niccolò Cusano.

Giulia Bongiorno ha chiarito che il congelamento della prescrizione dopo il primo grado partirà dal 2020 solo se sarà controbilanciato dalla riforma del processo penale chiesta dalla Lega. Bonafede però ha ribadito che la prescrizione non è legata alla riforma del processo penale. “Non è un problema –ha dichiarato Ostellari-. Immagino che Bonafede si sia riferita all’emendamento che è un emendamento secco che riguarda il tema della prescrizione. Quello a cui si riferiva invece Bongiorno è una riforma complessiva che ovviamente è legata anche al tema della prescrizione, è una necessità che il nostro Paese deve affrontare per essere più moderno e normale, capace di sveltire tutto quel carico di procedimenti che abbiamo. Il ragionamento è di tipo tecnico: l’emendamento viene sospeso di fatto fino al 2019 nella sua entrata in vigore in attesa di vedere una riforma complessiva che in qualche modo è collegata a quel tema”.

Forza Italia ha occupato i banchi del governo in segno di protesta. “Forza Italia sta facendo opposizione come è normale che sia. Magari stanno alzando un po’ i toni ma non ci preoccupiamo assolutamente, abbiamo preso un impegno con gli italiani e lo abbiamo fatto assieme ai 5 Stelle. Assieme ai 5 Stelle governeremo questo Paese fino alla scadenza naturale della legislatura. Questo non perché vogliamo a tutti i costi stare al governo, ma perché dobbiamo a tutti gli italiani una risposta precisa sugli impegni che ci siamo assunti e sulla necessità di portare a termine ogni questione presente nel contratto”.

Si parla di un governo con data di scadenza a dopo le elezioni europee. “Non è assolutamente vero –ha dichiarato Ostellari-. Queste ipotesi legate ai tempi di scadenza dei provvedimenti che coinciderebbero con la scadenza del governo sono infondate. E’ naturale che un termine su una legge delega sia di un anno, mica potevamo mettere un termine di 3 o 5 anni. Però teniamo presente che se lavoriamo bene è molto probabile che questa legge delega possa essere applicata anche prima”.