Sei in: Home > Edizioni Locali > Operaio edile arrestato. Più di 8.000 file pedopornografici nascosti nel pc

Operaio edile arrestato. Più di 8.000 file pedopornografici nascosti nel pc

image_pdfimage_print

La Polizia Postale di Genova ha arrestato un 40enne operaio edile su richiesta del Tribunale locale, per possesso di oltre 8.000 foto e video pedopornografici nascosti nel computer.

A far scattare le ricerche sul 40enne, è stato il suo passato comprensivo di condanne per tentata rapina e violenza sessuale nei confronti di svariate donne, tra cui una minore, e per il possesso di materiale informatico illegale.

La Polizia Postale di Genova pertanto, ha coinvolto il pm Gabriella Dotto la quale ha ottenuto dal giudice per le indagini preliminari, un provvedimento di custodia cautelare in carcere per la pericolosità sociale dell’uomo.

Durante la perquisizione domiciliare, gli agenti hanno trovato il materiale pedopornografico catalogato all’interno del pc per “tipologia” a seconda dell’età delle bambine, alcune assai piccole, e per “tipologia” dei video tra cui alcuni anche molto violenti.

L’uomo è stato arrestato e trasferito in carcere mentre il materiale è stato posto sotto sequestro; gli investigatori stanno cercando di risalire ai fornitori e ai destinatari di quello che potrebbe rivelarsi un vasto giro di pornografia infantile.