Streaming
Sei in: Home > Edizioni Locali > Omicidio Diabolik: la famiglia non si presenta al funerale

Omicidio Diabolik: la famiglia non si presenta al funerale

La famiglia, in aperta polemica con il questore, ha deciso di non partecipare ai funerali del capo ultrà.

In seguito al braccio di ferro dei giorni scorsi, la famiglia di Piscitelli ha deciso di non partecipare ai funerali che si terranno al cimitero Flaminio.

La moglie Rosa ha comunicato: “Alla luce della decisione del Tar ribadisco che tutta la famiglia di Fabrizio non si presenterà al funerale. Ad oggi non ho neanche fatto il riconoscimento della salma di mio marito. Chiedo a tutte le persone che gli volevano bene e intendevano dargli l’ultimo saluto di non presentarsi all’alba al cimitero Flaminio. Solo così possiamo rendergli giustizia e stringerci insieme in un unico dolore”.

La sorella Angela fa sapere: “procederemo per tutte le vie legali possibili, compresa la Corte di Strasburgo. Faremo tutto quello che di legale è possibile fare”.

Dopo queste reazioni, il questore Carmine Esposito ha dichiarato di non voler “certo interferire con la funzione religiosa, né di voler negare questo momento ai suoi familiari. L’obiettivo della mia ordinanza è quello di evitare che si verifichino dei delicati problemi di ordine pubblico”.

Nel frattempo, la polizia ha sentito il bodyguard che da circa una settimana era con Piscitelli. Sarebbe l’unico ad aver visto in faccia l’assassino.

È sopravvissuto solo perché la pistola si è inceppata.