Sei in: Home > Edizioni Locali > Bologna > Omicidio di Giuseppe Balboni, trovato il corpo in un pozzo. Fermato un minore.

Omicidio di Giuseppe Balboni, trovato il corpo in un pozzo. Fermato un minore.

  

Tragica fine per il giovane scomparso ucciso da un suo coetaneo

Il corpo del ragazzo scomparso dal 17 settembre, è stato trovato in tarda mattinata in un pozzo profondo circa tre metri, a Tiola di Castello di Serravalle. L’apertura del pozzo ha reso difficile il recupero essendo molto piccola; per il ritrovamento del corpo, sono stati impiegati anche dei sommozzatori.

Il minore arrestato con l’accusa di omicidio, avrebbe confessato il delitto al termine di un lungo interrogatorio: avrebbe sparato al suo coetaneo con una pistola del padre e secondo le prime informazioni sul sopralluogo, il medico legale ha trovato una/due ferite compatibili con colpi d’arma da fuoco.

La Procura dei Minori di Bologna, contesta l’aggravante di futili motivi e occultamento di cadavere ed ha fatto richiesta di custodia cautelare in carcere, in vista dell’udienza di convalida del fermo, che non è ancora stata fissata.

Il movente del delitto non sarebbe ancora stato chiarito; tra le ipotesi vi è anche quella di un litigio tra i due giovani per questioni legate alla droga, forse per un piccolo debito.