Sei in: Home > Edizioni Locali > Palermo > Nuovo piano parcheggi a Palermo per cambiare la mobilità

Nuovo piano parcheggi a Palermo per cambiare la mobilità

image_pdfimage_print

ll Governo Musumeci fa da motore propulsore di ben quattro infrastrutture che cambieranno la mobilità di Palermo“. Così l’assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone annuncia la notizia che sono stati ammessi a finanziamento i parcheggi di interscambio di viale Francia, piazza Don Bosco, piazza Boiardo (stazione Notarbartolo) e piazzale De Gasperi, da realizzarsi in forza di un partenariato pubblico-privato dal valore complessivo di circa 120 milioni di euro, di cui quasi 50 milioni messi in campo dalla Regione Siciliana”. Il Dipartimento Infrastrutture ha dato così il via libera ai decreti di finanziamento dei progetti di quattro parcheggi interscambio a Palermo.

Si tratta di strutture di parcheggio collegate con i mezzi pubblici di trasporto che permette a pendolari ed altre persone, in arrivo dalle periferie o dai centri limitrofi, di parcheggiare il loro veicolo e di servirsi di bus, sistema ferroviario (metropolitana, metropolitana leggera o ferroviario pendolare) per il resto del viaggio all’interno della città

Si tratta di quattro snodi intermodali che rientrano nel più ampio Piano Parcheggi che il Governo Musumeci sta attuando nelle Città metropolitane e nei Comuni più popolosi della Sicilia, attraverso tempi rapidi nelle procedure – dice Falcone -. Stiamo consegnando alla collettività degli investimenti attesi da anni ma che erano rimasti come congelati. Riqualifichiamo le aree urbane e diamo ulteriore slancio alla mobilità sostenibile, creando quelle infrastrutture – conclude Falcone – che servono a spingere sempre più cittadini a scegliere i trasporti pubblici in luogo dell’auto privata”.